Crea sito

Verso Stranger Things 3: Dustin Henderson

Continuando con la nostra rubrica: “I personaggi di Stranger Things”, ho deciso stavolta di prendere in considerazione Dustin Henderson, spassoso e adorabile membro del gruppo dei protagonisti dello show, un amico che chiunque vorrebbe avere, interpretato dallo strepitoso Gaten Matarazzo.

Chi è?


Dustin è uno dei quattro ragazzini protagonisti nella serie Stranger Things. È  simpatico, divertente e propenso alle imprecazioni; buffo e nerd, viene preso di mira dai compagni bulli a causa della sua malattia genetica molto rara chiamata “displasia cleidocranica”, sindrome che porta ad un rallentamento nella crescita e a malformazioni ossee (malattia di cui soffre l’attore stesso).
Il suo iconico look, costituito da folti capelli boccolosi, cappellino sempre in testa e un tenerissimo sorriso, ha contribuito a farlo entrare nel cuore dei telespettatori, che si sono affezionati a lui come un fratello minore.

Le frasi iconiche

“A volte la tua inconsapevolezza mi fa impazzire”. A Mike

“Lei dice sempre che non dobbiamo mai smettere di essere curiosi, di aprire ogni porta della curiosità che troviamo, perché vuole tenere chiusa la porta della curiosità?”. Al Signor Clark


“Lei è nostra amica! Ed è matta da legare!”
Ai bulli

Prima stagione

Dustin ci viene introdotto come il simpatico del gruppo e sempre pronto alla battuta; dolce e coraggioso dimostra di essere disposto a tutto per i suoi amici e, nonostante le paure, non disdegna di mettersi in gioco al 100%.
Dustin è sveglio, tanto da sorprendere i suoi stessi amici e dimostra in più occasioni di essere il più equilibrato del gruppo: sa quando è il momento di divertirsi, ma anche quando è l’ora di applicarsi e più volte dà prova della propria maturità. Nonostante esteriormente paia ancora solo un bambino, Dustin è molto saggio e riesce a far ragionare i suoi orgogliosi amici, che non vogliono fare pace; inoltre non ci mette molto ad accettare Eleven come parte integrante del gruppo.

Tuttavia, anche se cerca di nasconderlo, il ragazzo nasconde delle fragilità, dovute alla sua particolare conformazione genetica e alla mancanza di modelli di riferimento a cui aggrapparsi, aspetto che verrà approfondito nella seconda stagione.

 

Seconda stagione

La seconda stagione, che vede il ragazzo avere maggiore spazio rispetto alla prima stagione, si apre con un Dustin molto più sicuro di sé stesso, complice la comparsa dei denti che aveva tanto agognato. Dustin inizia finalmente a sentirsi come tutti i ragazzini della sua età e pensa che di conseguenza gli altri lo tratteranno nella stessa maniera, cosa che però non si verifica.

Dustin si sente solo e incompreso: la ragazza che gli piace sembra preferire Lucas e non si sente apprezzato. In Dart trova un amico, ma soprattutto qualcosa che debba dipendere da lui: il peculiare rapporto che stabilisce con la bestiolina del sottosopra costituirà poi lo strumento di salvezza per la sua gang nell’ultimo episodio. La relazione, sulla carta più improbabile, ma che si rivela geniale e divertente, è invece quella che si instaura tra Dustin e Steve. I due infatti stringono una strana, ma tenera amicizia. Entrambi trovano l’uno nell’altro il fratello che non avevano mai avuto. Dustin vede Steve come modello da imitare, mentre Steve, a sua volta, vede come qualcuno da proteggere e da allontanare dagli sbagli che lui stesso ha commesso. A questo proposito, molto tenera è la scena in cui vediamo Steve accompagnare Dustin al ballo e fornirgli ulteriori preziosi consigli.
Nonostante tutti i buoni proposti Dustin, al ballo, rimane solo. Il momento in cui viene respinto da tutte le ragazze a cui chiede di ballare è uno dei momenti più spezzacuore di tutta la serie: vedere il suo sguardo triste ci ha fatti tutti provare un sentimento di angoscia e tristezza (per fortuna Nancy si offre di ballare con lui, non avrei sopportato altro dolore per lui).

Per il futuro

Dai promo della terza stagione pare che Steve è Dustin continueranno ad essere molto amici, e questo non può far altro che farci piacere! Speriamo che il ragazzo possa superare la cotta per Max e continuare a essere il dolce, simpatico e intelligente Dustin che abbiamo imparato ad amare.

LEGGI ANCHE:

Verso Stranger Things 3: Sceriffo Jim Hopper

Verso Stranger Things 3:  Steve Harrington

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.