Stranger Things: Recensione 3×06 – E Pluribus Unum

Ricapitolando

Appena in tempo, El riesce a salvare Nancy e Jonathan dal Mostro di “carne”, che sconfitto dai poteri della ragazza, fugge via. Nel laboratorio segreto Accerchiati dai Russi Dustin ed Erica trovano una via di fuga grazie a Robin e Steve, che rimangono indietro per proteggerli e vengono catturati. Dopo essere stati interrogati brutalmente e malmenati ai due viene somministrata una droga affinché rivelino le loro intenzioni e la loro identità, ma Dustin ed Erica, che nel frattempo hanno trovato armi anti Demogorgone, li riescono a salvare e portare via. Hopper, Joyce e Murray spingono Alexei a rivelare i segreti della base russa e sugli esperimenti del Sottosopra e mentre il Terminator russo cerca in tutti i modi di rintracciare i fuggitivi, Hop chiede l’appoggio del governo. Per cercare di capire l’ubicazione del Mind Flayer Eleven cerca di penetrare la mente di Billy per carpirne i segreti; durante il processo, la ragazza riesce a vedere particolari della triste infanzia del ragazzo, tra cui l’abbandono da parte della madre in seguito agli abusi subiti dal marito. La base del mostro si rivela essere l’acciaieria. Ma tutto si dimostra essere una trappola del Mind Flayer, che arriva a minacciare Eleven e i suoi amici durante la trance della ragazza. L’episodio si conclude con gli Scorticati all’acciaieria che si immolano creando coi loro corpi un composto di carne e sangue che formerà un mostro terrificante e gigantesco.

 

Frasi iconiche

Max: “You don’t own her. She’s her own person.”

Mike: “So can we please just come up with a new plan, because I love her and i can’t lose her again!”

Robin: “I liked being your schmuck!”

Dustin a Erica: “So you believe everything about El and the Gate and the Demodogs and the Mind Flayer, but you question your brother’s involvement!”

 

Giudizio

Episodio adrenalinico e ricco di avvenimenti importanti. Humor e drama si ben bilanciano e forniscono un show fresco e divertente. Il comparto tecnico, qui notevolmente migliorato rispetto alle stagioni precedenti crea scenari e pericoli destinati a imprimersi nella mente del pubblico. In questo episodio assistiamo a prove recitative degne di nota, come quella della sempre più promettente Millie Bobby Brown e dell’emergente Maya Hawke, che presto rivedremo al cinema nel tarantiniano Once upon a time in Hollywood.

 

Scene migliori

Tra le scene migliori di questa puntata ricordiamo senza dubbio la sequenza che vede Mike sbottare e rivelare agli amici i suoi forti sentimenti verso Eleven e la sua preoccupazione per la salute della ragazza; anche i più duri di cuore non potranno fare a meno di sciogliersi.

Molto divertenti sono le sequenze che vedono protagonisti Hopper, Joyce e Alexei e particolarmente azzeccata è la scena in cui Hop spinge Alexei ad andarsene, ben conscio che non ce l’avrebbe fatta.

Molto profondo e intimo è poi il dialogo tra Robin e Steve sugli anni del liceo, sulla popolarità e sull’ emarginazione, che indaga il passato dei due e permette di approfondire la storia dei loro personaggi, che in questo modo assumono maggiore spessore.

Infine, da brividi è la parte in cui Eleven entra nei pensieri e nei ricordi di Billy.

Benedetta Vanotti

LEGGI ANCHE:

8 film da vedere se già vi manca Stranger Things

Precedente BH90210 - 1x02 - The Pitch - Promo Successivo The Walking Dead - Sneak peek 10x01 con Norman Reedus e Melissa McBride

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.