Crea sito

Riverdale – Recensione 2×11 – “The Wrestler”

Riverdale continua la sua seconda stagione con un episodio positivo ed efficace, ma a cui manca qualcosa per essere davvero completo e di un livello superiore come gli episodi precedenti. Per quanto gli avvenimenti siano interessanti e, come sempre, con una messa in scena efficace, “The Wrestler”, manca quell’elemento in più che possa rendere l’episodio davvero completo. Negli episodi precedenti era stata la caccia a Black Hood o poi l’impostazione di nuove trame a coinvolgere lo spettatore, mentre qui ogni cosa è gestita in modo tale da svolgere semplicemente “il compitino”. Ma come detto in precedenza l’episodio resta comunque positivo grazie a due trame portati che riescono a reggere il peso dell’episodio.

La prima trama vede coinvolto Archie, grazie al quale viene ripresa una situazione che in passato era stata solo accennata e cioè il rapporto difficile con il padre di Veronica, Hiram. Archie fa letteralmente di tutto per essere approvato dal signor Lodge e gli aspetti più interessanti non sono tanto gli “scontri” di wresling, ma il focus dell’episodio sono il faccia a faccia tra i due a casa dei Lodge e soprattutto il finale in cui Hiram propone ad Archie di entrare in affari con lui. Per un motivo o per un altro queste due scene rappresentano l’apice di questa trama perché dalla scrittura, alla messa in scena, per finire con l’ottima gestione della tensione ogni aspetto funziona efficacemente il che rende la trama non scontata, incalzante e soprattutto riesce in quello che è uno dei principali punti di forza della serie cioè la sua capacità di esaltare e rendere efficace normali clichè dei teen drama. L’altra trama è quella dedicata a Betty e alla sua famiglia che si deve abituare alla presenza di Chic. Se Betty e la madre accolgono il ragazzo, è Hal a non voler accettare il ragazzo il che provoca diverse tensioni in famiglia. Se poi a questo si aggiunge il lavoro del ragazzo che dire particolare è un eufemismo le tensioni salgono sempre di più e soprattutto portano Betty dove gli autori volevano.

Dal midseason finale, infatti, è stata chiara l’intenzione di iniziare ad esplorare il lato oscuro della ragazza e l’aggiunta di un personaggio come Chic è sicuramente l’ingrediente perfetto per farlo. Questa trama sta diventando sempre più interessante, non solo perché pian piano si sta mettendo in luce un lato della ragazza che è sicuramente interessante, ma soprattutto perché questo permetterà uno sviluppo del personaggio efficace ed invidiale. In tutto questo il personaggio che viene messo un po’ da parte è Jughead che è protagonista di una sotto trama, ma questa è più che altro un riempitivo per ricordare a chi guarda che ormai il personaggio è totalmente immerso nel mondo delle Vipere. Ad oggi la trama a lui dedicata è una delle più interessanti della stagione, quindi la speranza è che già dal prossimo episodio riaperta a pieno regime sfruttando tutto il suo ottimo potenziale. In conclusione, quest’episodio si muove su due trama interessanti e coinvolgenti, ma come detto all’inizio, la sensazione che si ha a fine episodio è che manchi qualcosa che poteva rendere il tutto più efficace. Ovviamente la buona riuscita di “The Wresler” non è inficiata da questa sensazione, ma la speranza è che la serie nei prossimi episodi riesca a presentare episodi più completi come avvenuto in precedenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.