PRETTY LITTLE LIARS – Recensione: 7X16 – THE GLOVE THAT ROCKS THE CRADLE

PRETTY LITTLE LIARS 7X16 – THE GLOVE THAT ROCKS THE CRADLE

In questa puntata finalmente riusciamo ad addentrarci maggiormente nella psicologia di Aria, provando ad immaginare come si possa sentire in seguito alla sua scelta di unirsi al gruppo di A.D., e iniziamo a notare i primi sospetti che la rendono un personaggio ambiguo agli occhi delle altre ragazze.

Tutto l’episodio ruota attorno a questa doppia articolazione di Aria, ma anche attorno alle indagini sull’omicidio di Archer Dunhill, che hanno come principale indiziata Spencer.

SPENCER

Scopriamo subito che Spencer è indagata per l’omicidio di Archer Dunhill, in quanto nella prima scena viene interrogata da un agente e scopre che la polizia sta cercando la ricevuta del pagamento effettuato dall’uomo al Radley la sera della sua scomparsa.

Spencer decide di informare le amiche di questa indagine e insieme mettono in atto un piano per impedire alla polizia di trovare la ricevuta: siccome il locale appartiene alla madre di Hanna, la ragazza ha accesso all’archivio, nel quale Caleb ha messo in funzione un sistema per bloccare le telecamere di sicurezza per 10 minuti, durante i quali Hanna dovrà cercare e rubare il documento.

Nel frattempo Spencer, convinta che Marco, pur essendo un poliziotto, l’avrebbe aiutata a farla franca con le accuse, si presenta a casa sua, chiedendogli di far passare inosservato l’omicidio. Lui rifiuta ma lei riesce a ricavare comunque qualcosa di utile dalla situazione: vede sulla scrivania dell’uomo una chiavetta USB con un’etichetta con il nome di Lucas e la porta via con sé. In seguito mostra alle altre il contenuto: è un video di una confessione del ragazzo dopo l’omicidio di Charlotte, nella quale egli ammette di aver fornito ad Hanna un alibi per quella notte, ma di non pensare che sia lei la responsabile. Questa prova continua ad alimentare il pensiero di un suo coinvolgimento nella vicenda A.D.

HANNA

Quando il gioco da tavolo si accende, ci ricorda che è ancora il turno di Hanna. Stavolta il suo compito è quello di portare un hard disk dal negozio di computer al liceo di Rosewood, dove Alison ed Emily decidono di appostarsi per identificare chi si cela dietro la maschera di A.D. Ma lo stalker ha calcolato ogni cosa: per mettere Hanna maggiormente in difficoltà, le ordina di lasciare l’hard disk a scuola nello stesso orario in cui lei dovrebbe essere al Radley per sbarazzarsi del documento incriminante per Spencer. Nonostante ciò, la ragazza riesce a fare in fretta e ad arrivare in tempo in entrambi i luoghi, ma, non riuscendo a trovare la ricevuta di Spencer tra una montagna di documenti, viene aiutata da Caleb che, per sbarazzarsi di ogni prova, colpisce un tubo per causare un allagamento nell’archivio.

In seguito, Hanna e le altre scoprono Lucas in cerca della chiavetta contenente la sua deposizione nel suo appartamento. Il ragazzo viene colto in flagrante e deve confessare loro di essere preoccupato che loro lo ritengano colpevole a causa della sua amicizia con Charles e perché pensa di poter essere una delle cause per cui Charles aveva deciso di torturarle: i due si scambiavano infatti mail in cui Lucas raccontava di come si sentisse sopraffatto e di come venisse preso in giro da Alison e le sue amiche. Inoltre, Lucas spiega che lui e Charles avevano iniziato a scrivere un secondo fumetto a seguito del primo, un testo in cui la vendetta veniva trasformata in un gioco.

ARIA

In questo episodio l’ambiguità di Aria è resa molto più evidente e si nota anche molto la sua lotta interiore tra la lealtà verso le sue amiche, nei momenti in cui sembra che voglia quasi confessare tutto, e il suo desiderio di porre fine alle torture e ai giochi.

Il compito che le viene dato da A.D. è quello di entrare nella cameretta che Alison ed Emily stanno arredando per il bambino e distruggerla, metterla sottosopra. Ma purtroppo per Aria, le due ragazze rientrano a casa prima che lei abbia potuto portare a termine l’opera ed iniziano a sentire dei rumori sospetti. Aria si sente in trappola, ma riesce a salvarsi scappando dalla porta sul retro.

Alison ed Emily chiamano tutte le altre per mostrare loro l’ultima malefatta di A.D. Ma Aria ha involontariamente lasciato una sua traccia: le è caduto un orecchino sul pavimento, che viene ritrovato da Spencer.

ALISON & EMILY

Alison ed Emily sono sempre più impegnate nelle decisioni da prendere in vista dell’arrivo del bambino ed iniziano in particolare ad arredare la sua futura cameretta con mobili ed accessori che erano appartenuti alla loro infanzia. Si allontanano da casa solo per accompagnare Hanna a scuola e per cercare di vedere chi avrebbe ritirato l’hard disk che lei avrebbe dovuto portare lì, ma purtroppo falliscono.

In seguito alla distruzione della cameretta, Alison, vedendo Emily molto scossa e provata, le confessa i suoi veri sentimenti, che per anni non era riuscita a comprendere. Le dichiara così il suo amore e afferma di essere pronta per formare una vera famiglia con lei.

 

Anche in questa puntata è stato lasciato poco spazio al gioco e sono state sviluppate trame di contorno, non fondamentali  per la rivelazione finale. Tutto questo sta un po’ stancando: abbiamo bisogno di risposte reali. Aria starà davvero dalla parte dei cattivi o è soltanto una montatura? Ma soprattutto, quando ci verrà finalmente rivelato chi si cela sotto la maschera?

Abbiamo ancora solo quattro mosse per scoprirlo.

A presto,

Martina Torrini

Precedente Fear the Walking Dead - Featurette 3° stagione "A look ahead" Successivo Fear The Walking Dead - 3x03 - Teotwawki - Teaser Promo e Sneak peek

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.