Pretty Little Liars – Recensione 7×12 – These boots were made for stalking

Nei giorni seguenti alla trasmissione della prima puntata della stagione 7B, numerose teorie sono state formulate riguardo l’identità di A.D., sulla quale sono stati rivelati anche parecchi spoiler, anche se per il momento nulla di quanto è stato detto sembra aver avuto un ruolo determinante nel corso delle puntate.

Questo episodio ha rappresentato un momento di transizione, fatta eccezione per alcuni momenti particolarmente salienti, come l’introduzione del personaggio di Addison, una liceale allieva di Emily, un personaggio che ci ricorda quello di Alison prima della sua scomparsa, una ragazza a cui piace manipolare e deridere gli altri per ottenere popolarità e ammirazione. Un altro momento abbastanza interessante è stato il ritorno di Jenna a Rosewood , che ha causato reazioni in tutte le protagoniste e ha fatto loro pensare, ancora una volta, che lei possa essere la principale indiziata per il ruolo di A.D.

Anche in questa puntata si sono sviluppate diverse storylines parallele, ciascuna delle quali ha avuto come protagonista una delle bugiarde più famose della TV. Ma vediamole insieme nel dettaglio:

ARIA

Continuano i dubbi per la povera Aria: appena esce dall’appartamento di Ezra, dove aspetta il suo ritorno da New York, incontra un giornalista che vorrebbe intervistarlo per sapere di più sul ritrovamento di Nicole e sulla loro storia d’amore. Fortunatamente, Aria ha qualcuno con cui confidarsi e parlare delle sue incertezze: è Holden, un personaggio che avevamo incontrato per la prima volta nella seconda stagione, un amico di Aria con il quale lei fingeva di uscire per vedersi segretamente con Ezra.

Nel corso della puntata, Aria aiuta Holden nella sua attività di ristorazione e tra i due si instaura un bel rapporto, che probabilmente andrà più lontano di una semplice amicizia … anche perché ad un certo punto Aria riceve una notifica sul cellulare: è stato pubblicato un articolo che dichiara che Ezra e Nicole stanno di nuovo insieme. Per togliersi ogni dubbio, la ragazza decide di andare a far visita a Nicole, ma Holden la ferma.

EMILY

Emily ha un ruolo importante in questo episodio, in quanto è la persona che ha a che fare e si scontra con Addison, oltre ad essere quella che decide di continuare il gioco da tavolo contro A.D., con cui si era chiusa la puntata precedente, con la complicità di Alison ma ad insaputa di tutte le altre.

La conversazione tra Emily ed Addison avviene perché la ragazza aveva saltato un allenamento di nuoto, fingendo di non sentirsi bene, ed Emily aveva deciso di punirla lasciandola in panchina durante la gara seguente. Per umiliare Emily e farla licenziare, Addison ha scattato delle foto che ritraggono l’allenatrice della squadra di nuoto mentre abbraccia la professoressa di letteratura, Alison. Inoltre, la ragazza si confida con Paige, anche lei impiegata nella scuola, dicendole di aver saltato l’allenamento perché non si sente a suo agio con una coach come Emily. Paige così decide di parlare alla squadra per arginare questo problema, ben sapendo che ciò che dice la ragazza è una bugia, ma non volendo rischiare di creare scalpore e di mettere Emily in una posizione compromettente.

In seguito, Emily inizia a pensare che Addison possa essere l’ennesima pedina di Jenna, ormai identificata dalle protagoniste come potenziale A.D., e decide di continuare il gioco da tavolo per vedere se questo le può svelare delle verità su di lei. Infatti, aprendo la scatola e consultando il dispositivo digitale presente nel gioco, Emily ha la possibilità di vedere un filmato che ritrae Addison insieme al suo ragazzo, durante l’orario in cui lei sarebbe dovuta essere all’allenamento. Da questo capisce che Addison aveva inventato una grande bugia per evitare di essere punita per aver saltato l’allenamento e decide di avere un confronto con lei, durante il quale cerca di farle capire, con un tono piuttosto irritato, che il modo in cui lei si comporta è sbagliato e che questo la porterà a conseguenze negative, accennando velatamente al passato di Alison.

SPENCER

Spencer è ancora scossa per la rivelazione sulla sua vera madre e si allontana sempre di più da Veronica, la donna che l’ha cresciuta, colpevole di averle celato la verità per così tanti anni e per aver fatto finta che in una famiglia così piena di segreti tutto fosse normale.

Un altro personaggio con cui la ragazza interagisce è Marco, il detective della città, con il quale vuole verificare l’autenticità della lettera di Mary Drake. Durante il loro colloquio, i due sono interrotti dall’arrivo di Jenna, che racconta la sua verità: dice di essere stata vittima di Noel, un sociopatico che ha ucciso Sarah Harvey e aveva intenzione di uccidere anche lei e tutte le liars. Per rimanere in vita, Jenna avrebbe finto di essere dalla parte di Noel e avrebbe partecipato all’imboscata tesa alle protagoniste, vista nell’ultimo episodio della stagione 7A, soltanto come vittima e non come carnefice. Spencer ovviamente non crede ad una parola di tutto quello che Jenna dice e ne discute con le altre ragazze: da qui tutte iniziano a puntare il dito contro di lei per l’ennesima volta.

HANNA

Hanna è alle prese con Mona e i vestiti da far indossare alla figlia del senatore per far decollare la sua attività. La ragazza sceglie un vestito in particolare, che Hanna non approva perché non è tutta farina del suo sacco: durante la creazione era stata infatti aiutata dalla stilista per cui lavorava, che le aveva consigliato alcune modifiche per renderlo migliore. In seguito scopriamo che anche Jenna indossa un vestito identico a quello creato da Hanna. La ragazza e Caleb decidono di indagare e di seguirla: così si ritrovano davanti alla bottega di un calzolaio. Hanna entra, ma non c’è nessuno. I macchinari iniziano ad azionarsi pericolosamente e lei ricorda quando era stata torturata durante il suo periodo di prigionia presso A.D., ma stavolta fortunatamente, prima di essere anche solo sfiorata dalle macchine, arriva Caleb a portarla in salvo.

IL GIOCO

L’episodio si conclude con le ragazze riunite a casa di Spencer davanti al gioco da tavolo, mentre cercano di analizzare l’immagine derivante dai primi due pezzi del puzzle ottenuti in seguito alle loro due partite (quella di Spencer nella scorsa puntata e quella di Emily in questa).  L’immagine per il momento sembra evocare una mappa, ma potrà forse svelarci il volto di A.D.?

Per scoprirlo abbiamo ancora otto mosse!

A presto,

Martina Torrini

Precedente Tredici - 13 Reasons Why: Stagione 2 - Il rinnovo di Netflix è vicino Successivo The Walking Dead 8 - In arrivo due nuovi personaggi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.