Crea sito

The Gifted – Recensione 1×11 – “3X1”

The Gifted ritorna dalla sua pausa natalizia con un solido episodio che getta in modo molto convincente le basi per il doppio finale di stagione che andrà in onda tra due settimane negli USA. Infatti “3X1” è un episodio che funziona perché riesce ad intrattenere, ma allo stesso tempo porta avanti la trama principale che ormai è quasi arrivata alla sua conclusione. Si riparte quindi dalle conseguenze del cliffhanger che aveva concluso il midseason finale, quando le sorelle Frost avevano liberato i mutanti prigionieri dei Sentinel Service facendo nel mentre una strage di agenti.

La narrazione riparte un paio di giorni dopo in cui da una parte gli umani rendono omaggio agli agenti morti e dall’altra i mutanti rendono omaggio a Dreamer, anche lei morta nel finale di metà stagione. Quest’inizio convince perché riesce immediatamente a riportare lo spettatore nell’atmosfera della serie grazie a scene che riescono a mettere in luce il punto cardine di tutte le storie degli X-Men, cioè il fatto che in fondo nonostante siano di specie diversi, mutanti ed esseri umani sono uguali perché soffrono e muoiono allo stesso modo. Il proseguo dell’episodio è in sostanza basato su tre avvenimenti: gli Strucker che cercano di scappare in Messico, i mutanti che devono decidere se collaborare con le gemelle Frost e l’agente Turner che decide di collaborare con il Dr. Campbell per porre fine alla guerra una volta per tutte. La cosa positiva di tutto lo svolgimento dell’episodio è che queste trame sono gestite in modo impeccabile, infatti grazie ad un montaggio preciso ed efficace e un ritmo che pian piano si fa sempre più incalzante, ogni trama ha il giusto spazio per esplorare ogni situazione e mettere in luce degli aspetti fondamentali che caratterizzeranno il doppio finale. Sicuramente anche i dialoghi tra i vari personaggi sono d’importanza fondamentale, basti pensare a quello tra Lorna e una delle gemelle Frost. Anche se non viene nominato esplicitamente, la continua citazione di Magneto non fa altro che appassionare ancora di più e alzare le aspettative per il finale in cui a quanto apre Lorna avrà un ruolo decisivo.

E’ vero che alcuni aspetti dell’episodio potevano essere gestiti in maniera più efficace, infatti alcune situazioni danno troppo una sensazione di già visto, ma The Gifted non ha mai brillato per originalità, riuscendo comunque a gestire per il meglio temi che in serie di questo genere sono utilizzati a non finire. In definitiva, quindi, “3X1” si pone come un episodio gradevole e appassionante che permette di preparare lo spettatore ad un finale che promette scintille. La speranza è che The Gifted riesca a portare a termine la sua storia con un finale che avvincente e funzionale ad una serie che è riuscita meritatamente a conquistarsi un posto nel grande multiverso dei prodotti Marvel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.