This is Us – Recensione e commenti episodio 3×04 – Vietnam

Ecco arrivata la quarta puntata ed ecco arrivata la pugnalata direi.

Ma cosa c’era di meglio se non un intero episodio dedicato al nostro Jack? Finalmente iniziamo a conoscerlo meglio.

Al centro di tutta la puntata vediamo la guerra, ma non ci soffermiamo a parlarne perché non era nemmeno questo lo scopo della serie. Ma ci fanno vedere come nel loro piccolo, le guerre non sono fatte di soldati, ma di  persone. Persone che vengono “staccate” dalla loro vita quotidiana, ma sempre di persone si tratta.

All’ inizio vediamo il finale: l’incontro tra Jack e Nick. Poi veniamo bombardati di ritorni su ritorni indietro nel tempo. Iniziamo come sempre per parti ma sta volta non lo farò andando in ordine cronologico dati i vari flashback.

NASCITA DI NICKY

Da appena nato, Nicky, ha sempre avuto lo sguardo protettivo del fratellino.

Vediamo infatti la madre dei piccoli Pearson in procinto di partorire ma anche il padre che, sorprendentemente, non è come ci è sempre stato descritto: sobrio. Sicuramente questo lato è stato mostrato proprio perché vogliono farci capire che, come nella vita reale, le persone non sono mai totalmente buone o totalmente cattive: sicuramente ci sarà stato un fatto scatenante ( il rapporto con il padre a sua volta) che ha portato a determinati conseguenze ma, fino ad un certo punto, i genitori di Jack si sono amati.

Poi vediamo i due fratelli da bambini e troviamo un Nick che guarda con occhi sognanti il fratello maggiore, pensando che per essere super eroi bisognasse essere come lui. Jack gli dice che, come Super Man, il vero eroe è lui, che nasconde la sua identità dietro i suoi occhiali come Clark Kent.

Poco dopo il minore tirerà fuori il coraggio per difendere la madre dall’ aggressività del padre, e Jack a sua volta si mette davanti al piccolo. E così sarà per tutti gli anni a venire, credo.

Abbiamo sempre saputo che Jack aveva perso il fratello minore in guerra ma non sappiamo come in realtà si sono arruolati. E’ stata la sorta con la leva forzata per la guerra del 1970 che sceglierà proprio il suo Nicky.

Jack ha sempre voluto proteggerlo da tutto e tutti, perché è questo l’unico compito che un fratello maggiore ha.

Appena estratto Nick è spaventato ma Jack aveva già organizzato come fargli attraversare il confine per evitare che dovesse partire. Avrebbe fatto di tutto pur di tenerlo al sicuro ma alla fine sappiamo come andrà a finire, e Jack sarà disposto ad arruolarsi pur di aggrapparsi alla piccola probabilità di poterlo rivedere mentre erano in servizio. Avevano infatti ricevuto una lettera in cui si evinceva la sofferenza del ragazzo, e Jack nonostante la sua salute, prende e parte. 

La puntata finisce proprio con Jack e riesce ad arrivare nel villaggio in cui c’è il fratello, lasciandoci con il fiato sospeso e con il cuore spezzato lo sguardo di Nicky, distrutto.

COMMENTI

 

  • Il rapporto di Jack e Nicky non può fare altro che scaldare il cuore: vedere due fratelli così uniti, vedere lo sguardo protettivo con cui il maggiore guarda il minore ma anche quello di ammirazione del “ritorno”; Jack avrebbe fatto qualsiasi cosa per lui e Nicky avrebbe dato qualsiasi cosa invece per essere come lui. E’ un bell’ esempio di come la vita unisce di fronte a delle situazioni non proprio semplici.

 

  • Il padre di Jack: non so voi, ma a me è piaciuto molto vedere questa sfaccettatura del personaggio perché lo rende reale. Ormai eravamo abituati a vederlo come il cattivo della serie, l’antagonista quasi, abbiamo imparato ad odiarlo eppure This is Us ci fa rimettere tutto in gioco ricordandoci che forse sì, ci può essere una indole, ma la vita spesso porta a determinate conseguenze. E qui non mi sento totalmente in grado di giudicare, dico solo che è positivo il fatto che ci facciamo vedere entrambi i lati della medaglia.
  • La puntata mi ha dato l’impressione di essere un film: girata assolutamente sera bene. Mi sono affezionata a personaggi completamente nuovi in un nano secondo e proprio come se stessi guardando un’ altra storia, catapultati fuori dalla storia dei Big Three. Assurdo.
  • Va bene tutto però questo…

MI HA DISTRUTTA e non riesco a spiegare a parole cosa mi ha fatto provare questa scena. Ed è questa la forza più grande di questa serie: il più delle volte ci lascia pieni di emozioni ma senza parole. 

Spero che vi sia piaciuta questa recensione, un pò meno “ragionata” ma carica di affetto, se così si può dire ( ho pensato sempre a mia sorella in effetti). Un abbraccio alla prossima, la vostra Francesca.

GUARDA ANCHE:

This is US – 3×05 – Toby – Promo

Precedente American Horror Story: Apocalypse – Sottotitoli 8×06 – Return to Murder House Successivo American Horror Story 8×07 Promo “Traitor” SUB ITA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.