The Defenders – Recensione episodio 1×05

“ Al Sicuro” è il quinto episodio di The Defenders. Episodio che dopo un inizio scoppiettante, vive su singoli momenti che nell’insieme risultano riusciti, ma che in qualche punto poteva essere gestiti meglio. In ogni caso anche quest’episodio risulta riuscito grazie ai personaggi secondari, nel senso che le varie interazioni tra i personaggi secondari e i protagonisti risultano particolarmente riuscite, su tutti la scena che vede coinvolte Daredevil e Karen, ma anche l’interazione tra Elektra e Alexandra risulta essere molto efficace e accattivante.

L’episodio inizia esattamente da dove era terminato il precedente, con I Difensori (insieme a Stick) che si scontrano con la Mano e soprattutto con Elektra. Infatti, la scena più riuscita di questa prima parte è quella che vede coinvolti Matt ed Elektra. Questa scena chiarisce definitivamente, che al centro di tutta la storia ci sarà questo rapporto e considerando la seconda stagione di Daredevil e questi primi episodi di The Defenders, questa scelta degli autori risulta vincente perché il rapporto tra questi due personaggi è scritto con un’accuratezza e una precisione da catturare perfettamente l’attenzione di chi guarda. In realtà, lo scontro al ristorante sembra essere stata ideata per avere strascichi più sulla psicologia dei personaggi(Daredevil su tutti) che sulla narrazione. Infatti il sequestro di Sowande mette i Difensori in una condizione di tensione costante, giocata sulla necessità di capire come confrontarsi con il nemico. In questo contesto Daredevil mette in pericolo l’unità del gruppo, ma in conclusione il legame tra i quattro risulta essere ancora più forte. Ed ecco, quindi, come ancora una volta spicca su tutti Daredevil, che nella scena “dell’interrogatorio” a Sowande mette completamente in ombra gli altri tre eroi. Fino a questo punto, in sostanza tutti gli eroi si erano divisi la scena, catturando nell’insieme l’attenzione del pubblico, ma in “ Al sicuro” Daredevil riesce a spiccare su tutti e questo è sicuramente un grande punto di forza della serie perché la scelta di puntare sul personaggio con le basi più solide, avendo alle spalle due stagioni, risulta convincente e pienamente funzionale, non solo alla serie, ma all’intero universo Marvel/Netflix.

 

Come detto all’inizio, in quest’episodio risultano abbastanza convincenti i personaggi secondari, che qui per la prima volta vengono riuniti letteralmente nella stessa stanza. Considerando l’impostazione e lo sviluppo stagionale risulta impossibile costruire una storyline nel medio periodo per ognuno di loro, ma si evince chiaramente il desiderio degli autori di costruire una serie di momenti di confronto che possano rafforzare il legame tra i personaggi secondari e il legame tra questi e il pubblico. Forse, l’aspetto non molto riuscito di queste scene è che mancano un po’ di ritmo, ma in generale risultano ben riuscite. Il finale è completamente dedicato ad Elektra, che sebbene ormai sia Black Sky, sembra avere più ricordi del suo passato di quanto la Mano si aspettasse. Anche questa parte dell’episodio risulta riuscita, non tanto per le scene in sé, ma soprattutto in riferimento al fatto che ormai si ha la certezza che Elektra avrà un parte fondamentale nella serie, grazie al rapporto con Daredevil, e questo non può far altro che piacere visto l’inizio davvero convincente di questa storia. In conclusione, quindi, questo episodio, sebbene abbia meno sostanza dei primi quattro risulta essere riuscito grazie a tutta una serie di momenti funzionali che portano avanti la storia con la giusta attenzione e meticolosità.

Precedente American Horror Story 7: Cult - Teaser #25 "Week Five" Successivo The Defenders - Recensione episodio 1x06

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.