Stranger Things: Recensione 3×04 – The Sauna-Test

Nancy e Jonathan fanno ricoverare la signora Driscoll, ma vengono licenziati dall’inquietante direttore dell’Hawkins Post (il padre di Heather) per non aver ascoltato le sue direttive. Mike, Lucas e Will si ritrovano con le ragazze. Will parla delle sue percezioni di pericolo: il Mindflayer è tornato e ha un nuovo ospite; i sospetti ricadono su Billy e sul suo ambiguo comportamento. Nel frattempo il trio del centro commerciale chiede l’aiuto di Erica, la sorella minore di Lucas, per intrufolarsi nel sospetto magazzino russo del centro commerciale tramite gli stretti condotti d’aria. Il piano ha successo, e la strana comitiva entra nella stanza, dove sono custodite capsule contenenti una sostanza verde. Di colpo la stanza si muove e si rivela essere un ascensore, che li porta sottoterra.  Intanto, Hopper si fa rivelare dal sindaco Klaine l’identità del suo aggressore, che lo sceriffo aveva visto uscire dal municipio. Quest’ultimo rivela di essere stato corrotto dai proprietari del nuovo centro commerciale, che si erano avvalsi della sua influenza per acquistare terreni circostanti alla centrale elettrica. Mentre Nancy si reca dalla signora Driscoll, che si trasfigura sotto i suoi occhi, gli altri ragazzi cercano di scoprire se Billy è davvero l’ospite del Mindflayer e lo intrappolano nella sauna per vederne le reazioni. I loro sospetti si rivelano fondati, e dopo una furiosa lotta tra El e Billy, quest’ultimo fugge all’acciaieria, covo del Mostro dove si sta radunando un esercito.

Frasi iconiche

Erica: “You know what this half-baked plan of yours sounds like to me? Child endangerment.”

Erica: “You can’t spell America without Erica.”
Dustin a Steve: “If you die, I die”

Dustin a Steve: “Touch my butt, I don’t care!!!”

Hopper to Joyce: “I want you to forget about sales. I want you to come work for me at the Hawkins PD”

Giudizio

Siamo arrivati al punto di non ritorno, a metà della narrazione si entra nel vivo dell’investigazione e si assistono alle prime scene totalmente action della stagione. Le cose si fanno davvero serie: quelle che fino a quel momento erano sembrati problemi insormontabili diventano improvvisamente quisquiglie. Le divergenze che erano in corso tra i protagonisti passano in secondo piano e ci si inizia a concentrare su quelli chi sono a tutti gli effetti delle vere e proprie catastrofi. I vari pezzi del puzzle iniziano pian piano a collegarsi e lo spettatore diventa ben più consapevole dei personaggi stessi riguardo alla totalità della narrazione.

Molto apprezzabile risulta essere il dialogo tra Nancy e sua madre, che rifletta la dura realtà nel campo lavorativo per le giovani donne del tempo e purtroppo non ancora del tutto superata.

Infine, Dacre Montgomery si rivela essere un talentuoso attore, che, in questa puntata ha l’occasione di brillare e mettere in mostra tutte le sue capacita attoriali.

Scene migliori

Tra le scene migliori non può mancare sicuramente quella che vede lo scontro tra Eleven e Billy alla Sauna; si alternano infatti frenetiche sequenze capaci di far restare lo spettatore incollato allo schermo a momenti a tratti angoscianti (come il monologo di Billy verso Max e le scene con la Signora Driscoll posseduta dal Mostro).

Molto divertente è la parte che vede Erica, interpreta dalla bravissima Priah Ferguson, contrattare il prezzo del suo operato con Dustin, Steve e Robin, così come le sequenze che la vedono strisciare tra i condotti (Ragazzina in pericolo!)

Benedetta Vanotti

Precedente Il signore degli anelli - Markella Kavenagh in trattativa per la serie Amazon Successivo Orange is the New Black | Tutte le stagioni in 5 minuti | Netflix

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.