Recensione Tredici 1×05 – Cassetta 3 Parte A

La quinta puntata di Tredici ci introduce nel mondo dell’omofobia.
L’omofobia di oggi, quella mostrata dalla serie, è più sottile di quella del passato, ed è circondata da nuovi temi, quali la genitorialità.
Courtney, una delle ragazze più popolari della scuola, vive con i suoi padri gay.
Lei stessa è omosessuale, e teme che il suo orientamento sia una potenziale arma contro i suoi papà,  contro tutti i genitori gay.
Allontanata da Courtney a causa della fotografia che le ritrae in intimità, Hannah cerca disperatamente di riallacciare i rapporti con l’amica. Lei infine cede. Come Hannah, Courtney è completamente sola, pur essendo circondata da persone convinte di esserle amiche. Infatti, non ha nessuno con cui confidarsi, nessuno con cui condividere le sue preoccupazioni.
Le due ragazze, insieme ad altre amiche di Courtney, vanno insieme al tipico ballo scolastico americano.
Qui Courtney viene sottoposta ad insistenti pressioni da parte di un ragazzo che ha riconosciuto in lei ed Hannah le ragazze nella foto. Per difendere la sua immagine e i suoi genitori, Courtney decide di rinforzare l’immagine dell’amica come oggetto sessuale. Dice infatti che sì, è Hannah la ragazza nella foto, ma che l’altra non è lei, bensì una loro compagna di scuola dichiaratamente omosessuale. Inoltre, conferma la storia di Justin.
Nel presente, Clay porta Courtney sulla tomba di Hannah, tentando di farle accettare la sua parte di colpa nel suicidio della ragazza di cui era innamorato.
Precedente Better Call Saul - Sottotitoli episodio 3x06 Successivo Grey's Anatomy - Spinoff sui vigili del fuoco ordinato dalla ABC

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.