Crea sito

Recensione The Walking Dead 10×1: I confini che superiamo

Callan McAuliffe as Alden, Danai Gurira as Michonne, Nadia Hilker as Magna, Lauren Ridloff as Connie, Eleanor Matsuura as Yumiko, Kerry Cahill as Dianne, Jackson Pace as Gage, Norman Reedus as Daryl Dixon - The Walking Dead _ Season 10, Episode 1 - Photo Credit: Gene Page/AMC
@AMC

Nell’ottobre del 2003 in America la Image Comics pubblicò il primo numero di “The Walking Dead“, serie a fumetti creata da Robert Kirkman e illustrata da Tony Moore per i primi 6 numeri e da Charlie Adlard per i successivi. Da allora il successo crebbe in modo esponenziale spingendo la TV via cavo AMC a realizzare un adattamento per il pubblico televisivo.

La prima puntata della serie andò in onda il 31 ottobre 2010 in America e venne vista da 5,3 milioni di telespettatori.

Da allora la serie televisiva è andata avanti, con alti e bassi, procedendo su un binario parallelo rispetto al fumetto che continua a farle da apripista, arrivando alla decima stagione.

Khary Payton as Ezekiel, Cooper Andrews as Jerry - The Walking Dead _ Season 10, Episode 1 - Photo Credit: Gene Page/AMC
@AMC

La prima puntata della decima stagione, dal titolo “I confini che superiamo” (Lines We Cross titolo originale) è stata trasmessa in America il 6 ottobre 2019. L’episodio sorprende e coinvolge grazie a una narrazione divisa per paragrafi e a una struttura, anche se non lineare, chiara e scorrevole. Il riassunto della nona stagione ci viene proposto a inizio puntata grazie alla voce della piccola Judith Grimm. Lo spettatore viene quindi introdotto, dopo la pausa estiva, al mondo di TWD in modo semplice e chiaro. Sono passati alcuni mesi, l’inverno è finito ed è arrivata la bella stagione.

Come detto l’episodio è diviso in paragrafi (GIORNO D’ALLENAMENTO – PELLE  – UCCELLO DELLA  SAGGEZZA – LUPI DI MARE – NUOVO MESSICO – LINEE CHE ATTRAVERSIAMO – BRACE) tra di loro collegati in una sequenza non lineare al cui centro c’è la caduta di un satellite dell’URSS. Ogni paragrafo si occupa di approfondire alcuni personaggi e sviluppi narrativi.

In modo chiaro tutti gli elementi narrativi che saranno sviluppati nell’arco della stagione vengono a galla: il malcontento e la frustrazione dei nostri nel dover accettare i confini imposti dai sussurratori, la paura e la paranoia dilagante ad Alexandria, il rapporto tra Carol e Daryl, il segreto di Siddiq, lo sviluppo di Negan e quello di Lydia, la radio e ovviamente la resa dei conti con Alpha e la sua comunità.

Nel “Giorno di allenamento” ci vengono mostrati i passi in avanti fatti dalle comunità nell’affrontare i vaganti. Come delle falangi riescono a muoversi e coordinarsi alla perfezione, sarà interessante vederli all’opera contro i sussurratori. La comunità di Alpha sembrava sparita con la prima neve ma in realtà i nostri scoprono dei resti di un accampamento dove trovano numerosi cadaveri e pelli di vaganti. Nel paragrafo intitolato appunto “Pelle” Aaron pone due quesiti fondamentali a Michonne. Il primo è sempre stato presente in tutta la serie, quando i nostri hanno dovuto affrontare un’altra comunità (fosse quella di Woodbury con a capo il Governatore, quella rifugiata nel Grady Memorial Hospital, quella dei Lupi, quella di Terminus, quella degli Scavengers [quelli che abitavano nella discarica per intenderci] o quella dei Salvatori).

Negan
@AMC

Chi sono i buoni? Come fanno i membri delle comunità di Alexandria, Hilltop e Oceanside a definirsi buoni se per le altre comunità sono i nemici, i cattivi da abbattere?

Michonne, dopo tutto quello che ha visto e vissuto in questi anni, capisce perfettamente quanto quella domanda sia profonda e richieda attenzione. Essere i buoni non è scontato ne automatico è una scelta che bisogna fare ogni giorno. Richiede sforzi e sacrifici ma è l’unica cosa che permette loro di andare avanti lungo quella strada che Rick aveva provato a tracciare.

Dopo tutte le persone uccise dai sussurratori come possono accettare e rispettare i loro confini?

Come sempre è una questione di sopravvivenza. La decisione che hanno preso non è semplice, Michonne lo ammette, ma non vuole che ci siano altre morti, che ci siano altre vittime. Superare quei confini significa mettere in pericolo tutti loro a partire dai più piccoli.

Danai Gurira as Michonne, Ross Marquand as Aaron - The Walking Dead _ Season 10, Episode 1 - Photo Credit: Jackson Lee Davis/AMC
@AMC

I due paragrafi successivi sono più introspettivi. “Uccello della saggezza” è incentrato su Negan e il suo rapporto con Lydia e padre Gabriel ma anche su Rosita, Gabriel, Siddiq, Eugene e il piccolo Coco. “Lupi di Mare” e “Nuovo Messico” ci mostrano Daryl e Carol (gli unici due sopravvissuti del gruppo originario di Atlanta) lasciandoci immaginare i possibili sviluppi della loro relazione. Inutile addentrarsi in una trasposizione dei loro dialoghi, tutti estremamente gradevoli e coinvolgenti, preferisco invitarvi a guardare la puntata.

Christian Serratos as Rosita Espinosa, Josh McDermitt as Dr. Eugene Porter, Baby Coco - The Walking Dead _ Season 10, Episode 1 - Photo Credit: Jackson Lee Davis/AMC
@AMC

Nelle “Linee che attraversiamo” e in “Brace” infine torna l’azione, i vaganti, le frecce e le lance che volano ma sopratutto i nostri oltrepassano i confini tracciati da Alpha per spegnere l’incendio causato dalla caduta del satellite.

Norman Reedus as Daryl Dixon, Melissa McBride as Carol Peletier - The Walking Dead _ Season 10 - Photo Credit: Jackson Lee Davis/AMC
@AMC

La puntata si conclude con due donne che si guardano negli occhi. Una ha i capelli bianchi e lunghi, l’altra i capelli rasati a zero. Si trovano nel territorio dei sussurratori, i confini sono stati superati e questo sarà l’inizio di uno scontro che devasterà il mondo di The Walking Dead.

Per chi segue il fumetto sono evidenti alcune cose: se Aaron è diventato l’avatar del Rick del fumetto quasi sicuramente ne seguirà il percorso da leader, la linea narrativa di Michonne già da un po’ si sta sovrapponendo a quella di Andrea nel fumetto. Infine Carol, come la Michonne del fumetto, è fuggita in mare aperto per allontanarsi da Ezekiel e in generale da tutto e tutti.

Guarda il promo e sneak peek del prossimo episodio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.