Crea sito

Recensione Preacher 3×01 – “Angelville”

Preacher, dopo i dubbi sul rinnovo, è tornato sugli schermi televisivi. E nella serata di ieri ha fatto nuovamente capolino negli States, con la premiere della terza stagione, un episodio dal titolo “Angelville”, che ha, a suo modo, confermato l’atmosfera e le peculiarità della serie.

Se per la prima stagione e per la prima metà della seconda eravamo incerti su quale piega avrebbe preso lo show, adesso siamo certi che Preacher sarà e continuerà ad essere un programma poco lineare, con una buona dose di no sense e di comicità quasi demenziale. Tanti elementi che fanno da contorno a una serie basata sul soprannaturale e su una storia che adesso coinvolge Dio, nei panni di uomo travestito da dalmata, coinvolge Hitler e coinvolge la magia in ogni sua forma…

La puntata è stata, come prevedibile, incentrata sul ritorno a casa di Jesse e sulla sua richiesta, fatta alla nonna, di riportare in vita Tulip. La puntata ha, inoltre, visto un flashback su quella che è stata la storia della madre di Jesse, che veniva sfruttata e ferita (e forse era stata persino uccisa, la scena al riguardo non è chiara) dalla madre, Miss Marie, la fattucchiera di Angelville, che è stata colei che, in definitiva, ha reso possibile il ritorno di Tulip.

Se bisognasse trovare un filo conduttore in questo episodio, questo sarebbe il complesso e sicuramente controverso rapporto fra Jesse e la nonna. C’è molto di non detto nel loro passato e, tutt’ora, resta ignoto quale sia il prezzo che Jesse ha pagato, col suo sangue, per aiutare Tulip.

Il ritorno a “casa” ha visto anche la presentazione di personaggi bislacchi come Jody, il quale ha aggredito Jesse in una scena che, per il modo in cui è finita, ha confermato i tratti di peregrina insensatezza di questo programma, in cui lo spettatore finisce per essere perennemente disorientato.

Il season opening ha, infine, dato un indizio su quello che potrebbe essere il focus di questa stagione, con Tulip “prescelta” dal dio-dalmata per prendere “quei figli”. Non molto chiaro nemmeno cosa volesse dire il dio dell’universo di Preacher alla protagonista femminile; cosa che rende più curioso il pubblico in vista della prosecuzione dello show.

Pubblicato da Thunder93

Studente di giurisprudenza classe '93, patito di serie TV, con la passione per la scrittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.