Recensione 6×18 Once Upon a Time, “Where bluebirds fly”

“Where bluebirds fly”, 6×18 Once Upon a Time

Gli appassionati di Once Upon a Time stanno seguendo la sesta stagione avidamente, aspettando episodio dopo episodio l’attesissima Battaglia Finale.

Devo dire che però la 6×18, “Where bluebirds fly”, lascia un po’ insoddisfatti. Innanzitutto vediamo l’entrata in scena di Zelena, che non si vedeva da qualche tempo, o almeno non è più stata poi così rilevante per la trama. Ed è proprio Zelena la protagonista dell’episodio.

Anche in questo caso la puntata è alternata da momenti di presente e flashback. I flashback riguardano la vita di Zelena ad Oz, dal momento in cui incontra il suo primo amico che la accetta nonostante la magia, fino a quando lui torna a chiederle aiuto mentre lei ha già assunto le sembianze della Strega Perfida.

Alla fine dell’avventura di Zelena ad Oz veniamo a conoscenza di un cuore magico che per funzionare ha bisogno di rubarle la magia. Zelena, piuttosto che perdere i suoi poteri, lascia che l’amico d’infanzia si trasformi nell’uomo di latta.

Ai giorni nostri, la Fata Corvina va a trovare Zelena chiedendole di unirsi a lei nella Battaglia Finale. Zelena rifiuta e la Fata la minaccia di rapire Robin.

Zelena è furiosa e cerca aiuto dalla sorella per vendicarsi della minaccia della Fata. Regina rifiuta di attaccare a sorpresa la Fata, considerando il piano di Zelena una missione suicida. La ex sovrana di Oz è però convinta di essere più potente di chiunque altro, così affida Robin a Belle e va nell’antro della Fata.

Regina coglie la sorella sul fatto e cerca di fermarla, ma non ci riesce. Compaiono la Fata Corvina e Gideon e inizia lo scontro. Questo però è proprio quello che la Fata voleva: scatenare l’ira di Zelena per usare la sua magia instabile per attivare i cristalli di fata che ricoprono la grotta in cui si trovano. Questi cristalli, intrisi di magia oscura, sono il punto di inizio della grande battaglia finale.

Dopo una familiare scena di Regina che incolpa Zelena per tutto quello che c’è di sbagliato nel mondo, Zelena decide di tornare ad Oz, ma in verità ha un piano. Prende il cuore magico che le ruba la magia e lo porta alla sorella per sacrificarsi e distruggere la magia oscura incanalata nei cristalli.

Zelena compie l’atto più altruistico della sua vita. In effetti il piano funziona e la Fata Corvina è sconvolta.

Intanto, Emma e Regina scoprono che Gold e Belle nascondo la Fata Turchina. La Fata è ancora dormiente, ma con i cristalli di fata scoprono che è possibile risvegliarla. Per la Fata Corvina è una doppia sconfitta. Questa, rivela a Gideon che la Fata Turchina è a conoscenza del suo più oscuro segreto, ovvero perché ha abbandonato suo figlio Tremotino.

La puntata si chiude lasciandoci un senso di insoddisfazione, ma soprattutto la voglia che la settimana passi in fretta per vedere la 6×19. Questo ritorno ad Oz non è stato inutile o non apprezzato: Zelena può chiudere la sua storia, passando definitivamente dalla parte del bene. Secondo me, Zelena non è mai stata compresa dalla sorella; già il solo fatto di aver rinunciato ad Ade per salvare Regina è un’azione che richiede eroismo e coraggio. Se Regina fosse stata più comprensiva nei confronti della sorella, magari, si sarebbero evitati tanti guai.

La Salvatrice, invece, è più occupata a preparare pancake e a sprecarsi in effusioni con Uncino. Pare abbia perso tutto il suo spirito combattivo nelle ultime puntate, e ora sembra una principessa Disney. Speriamo si riprenda per la Battaglia Finale.

 

Precedente The Leftovers - Sottotitoli 3x02 Successivo Feud - Sottotitoli 1x08 (Season Finale)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.