Crea sito

Recensione 13 reasons why 2×06, “Il sorriso alla fine del molo”

Il sorriso alla fine del molo

Fin dall’inizio della seconda stagione di 13 Reasons Why abbiamo capito che sarebbero stati rivelati nuovi dettagli sulla vita di Hannah, cose che lei ha deciso di omettere nelle cassette. Abbiamo anche capito che questa stagione sarebbe stata altrettanto, se non più, cruda della prima.

Protagonista di questo episodio è Zach, un personaggio che fin dalla prima stagione non è mai stato definito uno dei “cattivi” in senso assoluto. In questi nuovi episodi infatti è passato completamente dalla parte dei buoni, dei cosiddetti paladini della verità e della giustizia.

Fino ad ora probabilmente la testimonianza di Zach è stata quella che ha più sconvolto lo spettatore. Un vero e proprio shock di cui non ci si aspettava assolutamente nulla, tanto da essere una sorpresa anche per gli amici e i genitori di Hannah. Dal racconto di Zach emerge una storia d’amore tra due adolescenti, come ce ne sono tante. Un rapporto leggero, divertente, fatto di foto sul cellulare e incontri all’insaputa dei genitori. Non si capisce come mai una storia tanto importante nella vita di una ragazza non sia stata raccontata prima. Probabilmente perché Hannah aveva superato la rottura, la aveva considerata solo, per l’appunto, una relazione tra adolescenti. Non si spiegherebbe altrimenti perché non ha raccontato anche questo nelle cassette.

La testimonianza di Zach occupa quasi l’intero episodio, e non si capisce come possa il suo ricordo influire negativamente sulla reputazione di Hannah, visto che non pare esserci nulla di così scandaloso che una ragazza di 15 anni non farebbe. Eppure lo fa. Il giudice ovviamente approfitta di questa nuova dichiarazione per giudicare Hannah come una poco di buono. Dello stesso parere anche Clay.

La rabbia e la delusione di Clay sono comprensibili. Amava Hannah, e l’idea che lei avrebbe potuto avere quella bellissima storia con lui anziché con Zach lo ha ferito tremendamente. Si capisce benissimo dalla domanda che Clay pone alla sua visione di Hannah, in cui le chiede se, se lui non fosse stato in vacanza, lei lo avrebbe preferito a Zach. Comprensibile sotto ogni aspetto il tradimento che Clay sente di aver subito, nonché la gelosia. Questo non giustifica però il suo reputarla una ragazza “facile”, andando così in contro all’opinione comune. Justin gli fa però notare come per ragazzi e ragazze sia in vigore la regola “due pesi due misure”. Justin è stato con moltissime ragazze e godeva di ottima reputazione con i coetanei, Hannah ha dato qualche bacio e diventa una sgualdrina. Come se quello che ha fatto Hannah non lo facessero gli adolescenti di tutto il mondo.

Una cosa però è certa: Zach dovrà convivere per sempre con il rimorso di aver lasciato Hannah per salvare la sua reputazione. Probabilmente è per questo che aiuta Alex, per alleviare il suo senso di colpa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.