Crea sito

Penny Dreadful – Recensione 3×06 “No beast, so fierce” by Jake

Recensione episodio 3×06 “No Beast so Fierce” a cura di Jake.

lyle

Dopo un paio di episodi dedicati più al passato e all’introspezione dei protagonisti, torniamo prepotentemente alla narrazione e assistiamo al verificarsi di vari eventi cruciali, in rapida successione.

La strada per l’inferno, si sa, è lastricata di buone intenzionSchermata 2016-06-09 alle 12.26.59 copiai e Vanessa viene ricondotta da Dracula seguendo una tragica scatola cinese di equivoci. La partenza del Signor Lyle, rischia di riconsegnarla ad un senso di vuoto e di abbandono che l’uomo è, però, in grado di cogliere, al momento dell’addio, grazie alla sua proverbiale sensibilità. Non volendo lasciarla in tale stato la spinge verso una nuova amicizia.

La ragazza con cui la mette in contatto, Catriona Hartdegan, pare un personaggio audace ed interessante, capace di suscitare una fiducia e un’empatia molto precoci per un personaggio come Vanessa. La nuova amica lascia Vanessa con una promessa di aiuto e con quello che, lei crede, sia un buon consiglio: avvicinarsi il più possibile alle persone che la amano.

Questo la spinge verso un incontro notturno con la Dottoressa Seward, la quale, animata a sua volta dalle migliori intenzioni, le consiglierà di ria

vvicinarsi al Professor Sweet e dare libero sfogo ai suoi sentimenti. Così è la stessa Vanessa a lasciarsi andare tra le braccia del signore dei vampiri. Sempre arguti gli sceneggiatori che, per contro, l’avevano fatta allontanare da Dracula grazie al maldestro intervento di uno dei suoi stessi servi.

Valida, a livello di dramma, la scena dell’incontro amoroso tra Dracula e Vanessa; anche se forse troppo repentino il cambio di attitudine del Professo Sweet verso la donna. Prima del rivelarsi agli spettatori della sua identità, infatti, egli appariva timido ed impacciato, ora deciso e sicuro di sé, al limite dell’inquietante.

Nel mentre ritroviamo la situazione a casa di Dorian e Lily più tesa ed instabile di come l’avevamo lasciata. La creatura del Dottor Fran13397057_10210265721027214_716289806_okenstein sembra divisa tra la sua nuova essenza di immortalità e la vecchia anima ribelle di Brona; l’una sente forte l’affinità con Mr. Grey, l’altra è visibilmente più vicina a Justine. Dorian, dal canto suo, mostra un sentimento di stizza, quasi di noia per la crociata femminista di Lily che inizialmente lo aveva esaltato ed eccitato; lo stesso iter che aveva percorso nel caso di Angelique.

Quando irrompe Victor col suo fallimentare rapimento, secondo le caratteristiche più intrinseche al personaggio, Dorian fa una buona azione che però racchiude un secondo fine. Egli sembra aver intravisto uno spiraglio, sentendo parlare del siero, per liberarsi delle caratteristiche meno gradevoli della sua compagna, e anche di Justine.

In New Mexico si passa da una carneficina, dalla morte di Hecate e di Rusk, dal ritorno inatteso di Kaetenay; tutto per riportarci allo stesso stallo della puntata scorsa, ma ribaltato. I due Talbot sono nuovamente uno di fronte all’altro, nella cappella, ma è Ethan, stavolta, che punta la sua pistola a Jared…anche se, alla fine, sarà Sir Malcolm a sparare. Un Sir Malcolm che si dimostra sicuramente uno dei più “cresciuti” tra i personaggi. Un uomo che avevamo conosciuto come una figura confusa; ambigua nei suoi affetti ed insicura nei suoi intenti; ora sembra avere un chiaro disegno e una rinnovata fiducia nel proprio giudizio morale.

Schermata 2016-06-09 alle 12.28.58 copiaTutt’altra condizione è quella di Ethan su cui ci vengono dati indizi contrastanti. Da una parte di dannazione e resa al male, quando distorce la preghiera a tavola (una scena forse un po’ rivedibile rispetto allo standard di qualità dei dialoghi nella serie); dall’altra di redenzione, nel rifiuto di sparare al padre.

Giusto due righe dedichiamo all’incontro tra Calibano e il figlio, perché non c’è molto da aggiungere rispetto a quanto già si sa di lui. La spirale di paura, diffidenza e abbandono che ha accompagnato la sua figura nel corso di tutta la narrazione non sembra essersi interrotta nemmeno col ritrovamento della sua famiglia. L’elemento che potrebbe rivelarsi interessante è come egli abbia ripreso possesso dei propri ricordi più o meno nello stesso periodo di Lily.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.