Il lungo addio a The Vampire Diaries: un epilogo già scritto per una serie che ha conquistato tantissimi fan

Piccola avvertenza: non si tratta di un articolo che contiene spoiler o approfondisce nel dettaglio la trama dell’ultima stagione della serie ideata da Julie Plec, quanto piuttosto di un pezzo dedicato ai sentimenti e alle sensazioni provati dai fan della serie di fronte alla sua ormai imminente chiusura.

Era inevitabile, questo è vero. Nina Dobrev che abbandona il cast e le storie che rischiano sempre più forzature, sia dal punto di vista degli intrighi sentimentali che da quello degli antagonisti soprannaturali con cui la banda dei protagonisti, vampiri e non, della serie si ritrova a battagliare.

Girando per il web si percepisce un sentimento di insoddisfazione per quello che è diventato The Vampire Diaries, dopo le prime tre (quattro se vogliamo essere generosi) stagioni della serie. Si percepisce come le storie originali, il clima oscuro e il sex appeal dei personaggi abbiano perso il fascino iniziale, che aveva conquistato milioni di spettatori. The Vampire Diaries è stato innovativo a suo modo, nei limiti in cui una serie sui vampiri – nell’era post Twilight – possa essere definita innovativa. Eppure è riuscita a proporre dei vampiri che probabilmente hanno colpito e sedotto il pubblico più di quelli luccicanti e sgargianti ideati dalla Meyer. Inoltre, TVD è riuscita nell’intento di portare sulla scena, in una serie dove inevitabilmente le relazioni romantiche rivestivano ruolo preponderante, storyline a tema soprannaturale piuttosto intriganti, con colpi di scena e la giusta dose di adrenalina.

Le storie che hanno caratterizzato le prime stagioni hanno ottenuto un grande consenso di pubblico, ma, ammettiamolo, da un po’ di tempo a questa parte si avvertiva un punto di non ritorno nelle storie narrate. Un punto in cui la serie faticava a reinventarsi. Un cattivo misterioso, degli emissari di questo malvagio signore, Damon (o Stefan) che spegne le emozioni, l’amore che sistema tutto. Lo stesso canovaccio, che aveva funzionato sì, ma che ora sa di stantio. Durante la sesta stagione la regia con i flash forward e una descrizione adrenalinica degli eventi è riuscita ad ovviare all’assenza di Elena e alla ripetitività dei contenuti, ma appare difficile continuare su questa strada, senza creare giganteschi buchi di logica. Con ciò non si vuole esprimere una critica feroce, anzi. The Vampire Diaries è sempre riuscito nell’intento di fornire un programma leggero da seguire, senza ricadere nella banalità o nella stucchevolezza più sfrenate (come capitato in numerose serie simili). Ha offerto un programma che aveva potenzialità per essere fruito, almeno nelle stagioni iniziali, da un pubblico ben più vasto delle sole adolescenti. Ma adesso le storie sono giunte al capolinea e, più che per esigenze di pubblico, per esigenze di logica, occorre davvero che si arrivi all’epilogo. Occorre che si arrivi al momento di pace per tutti i protagonisti, i quali non possono continuare ad esistere così come sono in mezzo a vicende tanto tribolate. La storia deve giungere a un compimento, con buona pace di chi ha amato la serie.  

E tuttavia ci aspettiamo tantissimi rimpianti per l’addio di questa serie, che specialmente il pubblico femminile ha sempre adorato. Ci aspettiamo che in tanti scrivano su come è andata a finire e versino lacrime per l’addio a personaggi che sono riusciti indiscutibilmente a creare una connessione col pubblico.

Proprio per questo proviamo sentimenti contrastanti e siamo in attesa di vedere il season finale, in cui diremo addio a tutti i protagonisti, compresa Elena, la quale tornerà per gli ultimi episodi della serie.

Non possiamo augurarci altro se non che TVD ci lasci un ricordo piacevole di una serie che negli ultimi anni ha lottato per non snaturarsi e che adesso è giunta ad un inevitabile finale.

Precedente This Is Us - Jeremy Luke ricorrente Successivo This is US - Sinossi e promo SUB ITA 1x16 - Memphis

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.