How To Get Away With Murder 6 x08 – I Want To Be Free – analisi + recensione

“Biancaneve e i Sette Nani”  : ultimo episodio prima del Midseason Finale.

 Siamo alle fiabe, altroché.

La scena iniziale vede Annalise Keating entrare nella sua aula e annunciare ai studenti che è l’ultimo esame di diritto penale e dice che è la loro ultima possibilità per dimostrare a loro che meritano la laurea
( oddio! Siamo arrivati al momento in cui i nostri Keating Five si laureeranno) . Annalise dice che nelle buste troveranno il fascicolo relativo al loro nuovo cliente ( quindi deduco anche l’ultimo) e che hanno la durata di dieci minuti per studiare una strategia di difesa e sostenerla contro di essa.
Annalise poi dichiara che chi mostrerà una difesa migliore, vincerà un premio : l’assegno da 64 mila dollari della C & G che non ha vinto nessuno lo scorso semestre.

Presenta il caso: è un concorso in omicidio ( tanto per restare – rimanere in tema ), Il cliente è una celebre donna potente e leggendaria ( Sei tu Annalise Keating?) . poi mostra ai studenti di chi si tratta, e non ci crederete mai, ma sul pannello del monito appare “Biancaneve”. BIANCANEVE ragazzi! Perfino ad Annalise viene da scimmiottare sulla scelta di Nowalk … L’accusa sostiene che Biancaneve abbia istigato i “Sette Nani” a spingere la sua matrigna, la “Reginagiù da una rupe . Mm … non sarà mica la
“metafora – non metafora” della realtà in cui sta vivendo o si ritroverà a vivere lei stessa con i suoi ragazzi contro la Governatrice? Quindi Biancaneve è Annalise e i Sette Nani sono i Keating Five + Bonnie e Frank e la Regina è la Governatrice? In teoria dovrebbe essere così. Anche se Annalise me la vedrei di più come la “Regina” ,forse per il suo carattere tiranno e aggressivo ci potrebbe anche stare.

Annalise continua, spiegando che Biancaneve sostiene che i Sette Nani abbiano agito da soli . Dopo lancia uno sguardo ai suoi Keating, starà mica parlando davvero di se stessa? O di qualcosa che succederà davvero? Ovviamente “Biancaneve” è un nome fantasioso per metterli alla prova . Dopodiché fa partire il countdown dei 10 minuti … Ci viene mostrata una settimana prima e vediamo la Governatrice Birkhead intervistata durante una conferenza stampa nel suo ufficio, la quale le chiedono spiegazioni sul fatto che Nate Lahey l’ha accusata di aver complottato per uccidere suo padre. La Governatrice sostiene che l’unico complotto è contro di lei e basta ( povera stellina), allora uno dei giornalisti sostiene che il legale di Lahey, ha delle prove del suo coinvolgimento, ma la Governatrice sostiene che siano “FAKE NEWS” ci penserà la D’Urso a smentire tutto quanto, tranquilla. Le viene chiesto se non è preoccupata per le accuse, poi vediamo Nate e Bonnie che stanno guardando il notiziario in diretta, la Birkhead sostiene di essere preoccupata per il sig. Lahey, dice che sta incanalando il suo dolore nella direzione sbagliata. E dichiara, pubblicamente, che è stato Emmett Crawford a complottare per l’omicidio di Nathaniel Lahey Senior, e non lei. Poi fa notare che l’azione legale non cita Crawford , La Birkhead sostiene che il legale( Bonnie) del sig. Lahey lo sta fuorviando.

Viene chiesto alla Governatrice se pensa che l’avvocato Winterbottom abbia un conflitto d’ interesse e la Birkhead sostiene che questo lo stabilirà soltanto il giudice. Bonnie, che sta assistendo assieme a Nate il notiziario, mette al corrente il suo cliente che può rinunciare a qualsiasi conflitto d’interesse, e che presenterà la liberatoria al giudice in mattinata stessa. Nate è soddisfatto e dice che lei è brava nel suo lavoro. I giornalisti continuano a fare domande alla Governatrice, chiedendo se Crawford abbia corrotto Miller perché partecipasse all’omicidio, la donna dice di non averne idea. Però sostiene che l’FBI farà sicuramente chiarezza sulla situazione quando rilasceranno tutto quanto. Aggiunge che non crede che il sig. Lahey abbia intentato l’azione legale per denaro. Ma rimarca il fatto che un grande dolore è in grado di offuscare il buonsenso di chiunque.

Anche Michaela, Connor e Asher stanno assistendo all’intervista, Asher sostiene di essere d’accordo con la Governatrice, e vi dirò, in alcune cose anch’io. Insomma, voglio dire, Nate è sempre stato ossessionato ad accusare la qualunque persona sulla faccia della terra che fosse coinvolta o avesse a che fare con l’uccisione di suo padre. E’ ormai diventata l’ossessione di quest’uomo, e magari, essere sollecitato e appoggiato da Bonnie, potrebbe davvero portarlo ad uscire fuori strada e a combinare dei disastri, disastri irrimediabili
( vedessi Miller). Io non sto dicendo che la Birkhead non sia una grandissima zoccola, però bisogna avere delle prove sicure e certe della sua colpevolezza, io sono convinto che comunque lei collabori con i Castillo: è un dato di fatto anche. E se fosse come ho ipotizzato io la scorsa volta? Ovvero che i Castillo prendano gli ordini dalla Governatrice Birkhead? I ragazzi stanno facendo le loro osservazioni in merito alla questione e
stanno discutendo anche del caso da presentare ad Annalise, Connor sostiene che non è detto che potrebbero laurearsi essendo in una graduatoria un po’ bassa, ma Michaela sostiene il contrario, e Asher invece propone di aprire un loro studio legale dal nome “ Millstone, Millstone e Walsh” che mattacchione!
Michaela preferisce laurearsi e avere la sua carriera legale pazzesca. Se ci riuscirai gioia mia , e dico, “se”.

Bonnie si trova nel parcheggio sotterraneo e viene raggiunta da Annalise che si congratula con lei che ora la Governatrice sa che c’è Bonnie dietro tutto quanto. Bonnie sostiene che Nate avrebbe comunque intentato l’azione legale con o senza di lei. Annalise le fa notare che hanno ferito Frank e ucciso Emmett, ha paura che farebbero ora anche con lei lo stesso. Bonnie nota che da quando Annalise è tornata dalla riabilitazione è cambiata: è impaurita e si nasconde dietro ordini restrittivi. No mia cara. Quello si chiama buon senso. Qualcosa che tutti voi avete perso da tempo ormai. Però, è anche vero che Annalise sta facendo lo stesso verso i Castillo. Annalise sostiene che ogni volta che loro contrattaccano loro li attaccano ancora di più. Bonnie è stranita da questo suo atteggiamento “passivo” perché le fa notare che è sempre stato questo che lei ha detto a lei, ovvero che quando cadeva si doveva rialzare in piedi e combattere. Vuole soltanto che lei sia fiera di lei. Annalise le fa notare che non spetta a lei combattere. Che non è la sua battaglia questa qui! Bonnie, sai come si dice in questo casi? Donna avvisata mezza salvata. Annalise ti sta facendo capire che è soltanto un gioco al massacro questo qui: che potresti seriamente rischiare di perdere questa volta. E perdere con la tua stessa vita. Bonnie va via e Annalise sembra scossa e spaventata per tutto quanto, ma non nota che c’è qualcuno che le stava spiando, ovvero la stessa donna mandata dai Castillo nella scorsa puntata.

Si apre l’episodio con Annalise che sta discutendo con Frank su quello che è successo, Frank propone di starne fuori e lasciare fare a Bonnie sperando che Miller comunque resti colpevole , ma Annalise è preoccupata, ha paura per l’incolumità di Bonnie e che possa succederle qualcosa. Frank le fa notare che accettare il caso potrebbe aiutare Nate a dargli un po’ di pace sulla morte di suo padre. Annalise lo ferma, facendoli notare che Bonnie aveva una relazione con l’uomo che accusa di omicidio e che quindi c’è il conflitto d’interesse, ed è enorme. Frank fa notare che Bonnie ha già inoltrato la liberatoria, Annalise dice che devono farlo sembrare più grave. Frank chiede ad Annalise se ha in mente qualcosa, Annalise dice a Frank di procurarsi i tabulati telefonici di Bonnie, Frank sembra non essere d’accordo e forse pensa sia una cattiva idea.

Avviene l’udienza e la difesa dell’accusa, che rappresenta lo Stato e la Governatrice , vorrebbe che ci fosse un processo per conflitto di interessi noi confronti dell’ avvocato Winterbottom.
Bonnie sostiene che la sua relazione con Ronald Miller è antecedente all’ apprendere informazioni sul suo coinvolgimento. La difesa sostiene che il problema non è la relazione tra l’avvocato e il Procuratore Miller, ma quella tra l’avvocato e sua madre . Dice che hanno dei tabulati telefonici che provano che l’avvocato e la sig. ra Miller si siano sentite spesso dopo la sua morte, vediamo Frank presente in aula, così capiamo ora quello che Annalise ha fatto. La difesa chiede al giudice di voler chiamare a testimoniare Sheila Miller. Bonnie è sorpresa e di certo non si aspettava questa mossa da parte dello Stato, poi si volta e nota che la madre di Ronald, Sheila, la sta guardando.
Sa che una madre non si fermerà mai fino a quando non saprà cosa è successo a suo figlio.

Il giudice fa presente alla sig.ra Miller, che Bonnie ha accusato suo figlio di essere coinvolto in un omicidio, e che si sono sentite comunque molte volte. Vediamo nel frattempo entrare in aula Tegan, la sig.ra Sheila conferma che si sentivano è vero, ma che non l’accusava di nulla. Anzi, conferma che lo credeva perfino innocente e che l’ avrebbe aiutata a provare tutto ciò. Bonnie fa obiezione, non rilevante, ma la difesa fa presente che riguarda il movente dell’avvocato per questo caso, il giudice concede. La difesa chiede nuovamente alla donna se pensasse che Bonnie tenesse o meno a suo figlio.

La donna spiega che quando suo figlio è morto, lei ha sofferto tanto. E aveva bisogno di qualcuno con cui condividere quel fardello di dolore. E sostiene che quella persona era Bonnie. Ma conferma che erano tutte menzogne. Tutte quante e accusa Bonnie di avere problemi mentali, le viene chiesto di evitare, ma Sheila chiede il motivo per cui le lo faccia, se sia per soldi magari, la difesa interviene chiedendo di concludere la testimonianza della donna. Il giudice chiede a Bonnie se abbia domande per Sheila, ma lei risponde di no. Però riconferma che la sua testimonianza non cambia il fatto che il sig. Lahey ha espressamente rinunciato a qualsiasi conflitto. Il giudice fa notare che qui è fin troppo evidente però. Poi sostiene di essere d’accordo con la Procura, e suggerisce a Nate di trovarsi un altro avvocato e ripresentare la causa. Tegan fa presente che non c’è bisogno, si presenta e dice che sarà lei a seguire il caso.
La difesa fa notare al giudice che il conflitto d’interessi anche per l’avvocato Price è altrettanto palese , ma Tegan sostiene che le illazioni non hanno peso sulla definizione del conflitto da parte della difesa.

Frank telefona Annalise riferendole che Bonnie non abbia più il caso, Annalise si congratula, ma Frank afferma che ora sia Tegan l’avvocato , Annalise sembra sorpresa. Poi Frank spiega che il giudice ha appena approvato il cambio e che il processo si farà. Sì, ORA SIETE NELLA M***A!
Cos’altro vi inventerete adesso per spaventare e intimidire Tegan?

Riprende il caso che Annalise aveva presentato ai suoi studenti, e dopo il time out, Annalise pesca dei nomi dal cilindro, il primo è Gabriel Maddox e li dice che ha a disposizione tre minuti da adesso.
Gabriel presenta la sua idea, ovvero una cospirazione può implicare un accordo tra due o più persone a commettere un crimine, però, per quanto riguarda l’uccisione della Regina è la parola di Biancaneve contro quella di una spia. E se lui dovesse puntare sull’assoluzione, allora deve far sì che la giuria ascolti la versione del suo cliente. Ecco perché lui punterebbe a far testimoniare Biancaneve.
Annalise li fa notare che molti difensori sconsigliano ai propri clienti di testimoniare. Ma Gabriel ribatte, sostenendo che l’affabilità e fascino di Biancaneve la riterrebbe incapace di uccidere qualcuno.
Annalise fa notare che non potrà però controllare quello che dirà, allora Gabriel suppone che la carta del “bisogna rischiare” sia necessaria. Annalise sembra quasi convinta della cosa.

Torniamo da Bonnie e Tegan che stanno discutendo dopo il cambio avvenuto in aula.
Tegan dice che non inizieranno andando contro la Governatrice , Bonnie controbatte dicendo che era questo il piano, ma Tegan le fa notare che il suo è diverso. Il suo è di iniziare con le ultime pedine, le guardie che hanno ucciso Senior, ovvero “Quelli che sembrano cattivi”. Bonnie le fa notare che non possono far testimoniare la Gladden, perché la donna ammise che Ronald aveva dato l’ordine solo perché lei le aveva offerto l’immunità, ma che la licenziarono prima.
Tegan allora è confusa e chiede perché il passo successivo sarebbe la Governatrice stessa, allora Bonnie chiede a Nate di mostrarle qualcosa, ma Nate chiede a Tegan se non avesse più paura che Cora rischi la vita per colpa sua. Tegan dice che è in missione per il governo in Medio Oriente, e con la scorta. Però lei fa notare che in effetti non è costretta, che potrebbe andare a casa e farsi un bagno e bere del gin.
Nate mostre delle foto che ritraggono l’auto della Governatrice , Tegan è confusa, Bonnie spiega che era fuori casa di Ron qualche giorno prima dell’omicidio, che quindi confermerebbe il coinvolgimento di Ron.
No, secondo me c’è sicuramente una spiegazione a tutto ciò.

Intanto alla C & G, Connor dice ai ragazzi che Tegan ora ha preso il caso di Nate e loro sono alquanto stupiti della scelta. Oliver arriva dicendo che ha hackerato il sistema della Middleton e ha trovato le loro domande d’ammissione. Dice di averlo fatto per ricordali il motivo che li ha spinti a studiare legge. Oliver legge le loro domande, e Michaela sostiene che da Governatrice poi arriverà alla Casa Bianca
(una nuova Olivia Pope?) . Oliver poi legge di Connor che voleva aiutare la comunità LGBTQ+( io me lo vedrei benissimo) , mentre Asher dalla sua domanda, risulta essere una versione di suo padre, ma in maniera moralmente più corrotta. Michaela chiede di fare silenzio, ma lui sostiene che si sente meglio ora, sapendo che gli assassini sono dannati. Okay, ma come mai tutto questa esternazione da parte dei ragazzi sui crimini e situazioni in cui sono coinvolti? E se fosse che stanno cercando di farci capire dell’altro? E se sia casa loro e sia la C & G fosse piena zeppa di cimici e microspie? Tutto potrebbe essere.

Dall’altra parte della stanza, c’è Annalise che cerca di frenare Tegan e facendole notare che potrebbe perdere, Tegan non si sente supportata dalla sua amica, Annalise allora rilancia sulla questione Cora, dato che l’ultima volta lei era preoccupata per la sua vita.
Tegan dice che è tutto superato, allora Annalise cerca di capire le motivazioni che la stanno spingendo a compiere un gesto così estremo, forse magari dettato dal fatto che possa servire ad aumentare il suo ego, ma lei dice che non è così. Tegan non ne vuole parlare, sembra sia difficile per lei, allora Annalise ricalca cercandola di farla sentire a suo agio.
Tegan spiega che perse tutta la sua famiglia in un incidente aereo. E che ha elaborato il lutto grazie all’aiuto di Jorge , Annalise chiede in che modo, ma Tegan è riluttante e non vuole aggiungere dell’altro. Devo dire che questo aiuto che Jorge diede anni fa a Tegan, ancora non ne sappiamo nulla, ma sperò si farà chiarezza.
Così Annalise le fa notare che è sua amica, ma Tegan la ferma, dicendole che chiedere aiuto a Jorge le ha tolta la sua libertà( addirittura?) e che non vuole essere più controllata da un uomo. Dice che tutti devono andare al diavolo, che lei vuole essere libera e che lei( Annalise) più di tutti può capirlo.

Annalise le fa notare qualcosa, ma Tegan interviene capendo che forse lei è soltanto invidiosa, lo dice in maniera ovviamente ironica, allora Annalise si arrende, dicendo che almeno non dovrà annullare il suo appuntamento, Tegan chiede se si tratti di Robert, e Annalise le fa notare che ora è lei ad essere quella gelosa. Beh, su questo non posso darle torto: Tegan è presa parecchio da Annalise, da sempre. Ma cosa sarebbe disposta a fare per avere anche un minimo di quell’attenzione da parte sua? Potrebbe anche commettere un’ imprudenza ? O qualche reato?

Annalise ha invitato a casa sua, per cena, Robert. Mentre stanno parlando, Robert rivela di essere sorpreso che lei non abbia rifiutato di vederlo per aiutare Tegan con la causa civile, Annalise dice che è il suo caso, non di lei. Robert continua, facendole notare che è lei quella che ha portato la Governatrice alla Corte Suprema , e le chiede come mai non voglia affrontarla in un processo pubblico. Annalise dice che non potrebbe vincere, allora Robert sembra scettico e le fa notare che lei è un drago nel suo campo, che nessuno è come lei come avvocato. E dice che forse non sa ancora molto su di lei, però che sa che lei non anticiperebbe mai una sconfitta in tribunale, almeno che il suo allontanarsi dal caso non abbia a che fare con il fatto che il cliente sia il tuo ex. Annalise sembra infastidita dalle sue insinuazioni, poi Robert spiega che online ci sono centinaia di foto di lui e che il suo fisico di certo non è prestante come il suo
( Realy? Hai cinque anni per caso? Credi che Annalise stia a guardare quello in un uomo? Poveraccio … )
Annalise li fa notare che lo Stato ha ucciso Nate Senior per causa sua , ovvero una vendetta per la sua vittoria alla Corte Suprema, quella di cui lui continua a parlare. Dice che ne starà fuori per evitare che qualcuno perda nuovamente la vita. E aggiunge che sta imparando a capire quando smettere di lottare.

Bonnie è a casa sua e sta smantellando tutto quanto del caso, e mentre osserva la foto di Ronald viene, giustamente( perché è impensabile ciò che volesse fare) , assalita dai sensi di colpa.
Frank cerca di aiutarla e la supporta dicendole che Sheila non sa un bel niente su di lei e che era il suo dolore del lutto a parlare. Ma Bonnie non vuole cedere del tutto davanti a lui e li dà la buonanotte. Ovvio che Bonnie sta vivendo male questa situazione, ma è anche vero che l’ha voluto lei.
E’ stata lei a voler aiutare Nate, pur sapendo che Nate ha ridotto Ron in fin di vita.

Secondo giorno d’udienza , Tegan sta interrogando la Governatrice chiedendole se ha mai incontrato o parlato con il Procuratore Ronald Miller. La donna tergiversa, dicendo che incontra molte persone. (FALSA!) , allora Tegan ricalca, chiedendole se non avesse mai parlato del caso di Nathaniel Lahey alla Corte Suprema con lui, lei dice di no. Tegan continua, chiedendole se non si fosse allora vendicata di Annalise Keating per averla messa in imbarazzo , ma interviene la difesa, che obietta sulla domanda e risposta.
La Birkhead lo ferma, dicendo che è tutto a posto. E afferma, in maniere ironica, che si ricorderebbe se qualcuno l’avesse messa in imbarazzo. Tegan chiede quante auto ha a disposizione per le questioni ufficia, la donna dice una, ma ha accesso ad altre, se fosse necessario . Tegan chiede se qualcun altro è autorizzato a usare quella ufficiale, lei risponde di no. Allora Tegan poi chiede se sia questa la sua auto per questioni ufficiali e mostra le immagini alla giuria, la donna sostiene di sì. Tegan spiega che la foto è stata scattata dalla telecamera stradale fuori la residenza di Ronald Miller, il 25 ottobre, giusto qualche giorno prima dell’uccisione di Nathaniel Senior. Allora chiede alla Governatrice, che se lei non avesse mai incontrato Miller, allora come può spiegare la sua presenza lì? La donna tentenna nel rispondere, poi afferma che non può. Ma la situazione è imbarazzante, la Governatrice appare nervosa e imbarazzata, di sicuro c’è dell’altro, alche Tegan si arrende terminando le domande.

Interviene la difesa della donna, chiedendo come mai abbia licenziato la sua assistente Paige Dodson? Ma Tegan obietta una rilevanza, la difesa dice che sta ponendo le basi e basta.
Il giudice concede e chiede alla donna di rispondere, la Birkhead dice che la sua assistente aveva l’abitudine a prendere decisioni poco professionali , allora la difesa chiede se non riguardi proprio prenotare la sua auto ufficiale per uso personale( Boom! Ecco l’asso nella manica della donna!, la donna risponde di sì e svariate volte ( Doppia stronza! ), allora sapeva che le sarebbe stata chiesta una cosa del genere no? Quindi ha giocato d’anticipo. La difesa mostra dei documenti a Tegan e dice che ogni volta l’assistente doveva compilare un modulo di richiesta e poi lo mostra alla Governatrice che conferma la cosa, poi il suo difensore chiede che data c’è scritta sul documento, la donna legge “25 ottobre” e la difesa fa notare che è la stessa data in cui l’auto della donna si trovava davanti a casa del sig. Miller. La Governatrice, chiede se lui non stia accusando la sua segretaria di aver cospirato con il Procuratore Miller, l’uomo dice di no, ma Paige stava visitando un amico che viveva nelle vicinanze del sig. Miller.

Tegan fa notare che senza la testimonianza della signorina Dodson, sono solo speculazioni, allora la difesa controbatte, dicendole che la donna si trova all’estero, ma che c’è il suo amico, Joseph Lee e può testimoniare la loro relazione. Il giudice decide che la giuria vorrebbe sicuramente sentire cos ha da dire, poi fa accomodare la Governatrice , la donna lancia uno sguardo di soddisfazione nei confronti di Nate . Loro sono dei sprovveduti, non lei.
La Governatrice sapeva che doveva ricorrere nel contrattaccare e sapeva come farlo.
E’ proprio una Regina spietata.

Annalise dice a Nate, Tegan e Bonnie che aveva detto che la Governatrice avrebbe svenduto tutti quelli sotto di lei, che non le importa chi dare in pasto ai leoni o chi corrompere. Tegan è risentita e non vuole che Annalise mette il dito nella piaga. Annalise dice che forse sa come vincere , dice di smetterla di concentrarsi sulla Governatrice ma di concentrarsi invece su chi ha ordinato l’omicidio di Nate Senior, ovvero Miller. Nate fa notare che la Gladden non dirà nulla senza immunità, ma Annalise dice che ha qui un’altra testimone , cioè Bonnie.SI rivolge a lei, facendole notare che Miller era colpevole prima di tutti, allora potrebbe dire alla giuria il motivo. Tegan pensa che non sia una pessima idea, ma Nate è titubante perché dice che la madre di Miller ha fatto passare per inaffidabile, ma Tegan sottolinea che la giuria non l’ha vista così, e come compagna di Miller, la giuria crederà che lui ha detto cose che non ha detto a nessun altro. Però vuole capire se Bonnie è contraria o meno, Bonnie guarda in maniera non del tutto sicuro e delusa la sua amica Annalise, lei più di tutti sa quanto Bonnie ha sofferto per la morte di Miller e di tutto quello che ne è conseguito .

Annalise nel frattempo riprende per l’assegnazione del miglior candidato per il nuovo caso, ed è il momento di Asher Millstone, lui dice che ha deciso che dirà a Biancaneve di dichiararsi colpevole, allora Annalise li chiede se vuole mandare in prigione Biancaneve , Asher dice che le procurerà l’immunità, per evitarle la prigione. Annalise fa notare che uno dei Nani ha già un accordo, è così che la polizia ha avuto le prove per arrestare Biancaneve ( in pratica l’informatore morto dell’FBI?). Asher punta su Dotto, un nome da genio del male. Ma qualsiasi nano sia stato, una cosa è certa. E’ un uomo. Perché le donne erano anticamente più sottomesse di quanto lo siano oggi. Quindi sostiene che Biancaneve sia stata vittima della mascolinità tossica. Era spaventata e non ha avuto scelta e quindi ha dovuto prendere parte all’omicidio di un’altra donna. Altrimenti sarebbe morta lei stessa, quindi ha scelto di vivere. Come biasimarla per questo chiede Asher. Sta parlando al femminile di se stesso? Forse potrebbe fare lui lo stesso ?

Alla C & G, ci mostrano un Asher geloso e tremendamente infastidito dalla presenza ronzante di Gabriel attorno a Michaela. Connor lo informa che Bonnie testimonierà, ciò significa che diventerà testimone chiave del processo da cui è stata cacciata. Il processo quindi è sabotato e Nate non prenderà un centesimo. Connor nota che Asher però ha l’attenzione soltanto sui i due , e nel frattempo Gabriel non perde l’occasione di far notare a Michaela che razzola del bene e predica del male, in poche parole. Perché secondo lui, lei si professa una donna indipendente e che può farcela da sola, però poi ai tempi dell’università si legava con chiunque , ma lei conferma di non aver bisogno di un uomo per stare bene, però lui ribatte sulla questione del padre. Michaela sembra infastidita e conferma che non ha problemi con la figura paterna, lui sostiene che lei sceglie sempre il ragazzo sbagliato, uno dopo l’altro.
Okay, sarà anche così, ma tu Gabriel non hai nessun diritto di dirle tutto ciò. Sei soltanto un povero coglione che ricorre a questi mezzucci soltanto perché è stato SCARICATO. Passa avanti tesoro. Sii uomo.

Michaela è scossa dalla cosa, Asher le chiede cosa lui le abbia detto, ma lei non vuole aggiungere altro e dice di stare bene, ma Asher non ci crede. Io ho pensato una cosa: e se non fosse Asher ad “ammazzare” Gabriel e fosse in realtà Michaela, ma Asher la protegga? Avrebbe forse più senso, perché se fosse Asher ad “ammazzare” Gabriel per lei, allora sarebbe troppo scontato.

Riprende l’udienza . Bonnie viene interrogata e le viene chiesto se lei affermerebbe che lei e Miller fossero innamorati ,lei risponde di sì, allora le viene chiesto cosa le ha fatto credere che lui fosse coinvolto nell’ omicidio di Nathaniel Lahey, Bonnie dice che qualcuno l’ha direttamente informata del fatto che l’omicidio fosse orchestrato da Ron, la difesa chiede se questo “qualcuno” , abbia un nome .
Bonnie dice che non può dire il suo nome senza mettere in pericolo questa persona e la sua famiglia, allora la difesa ipotizza che Bonnie stia inventando tutto per far ottenere al suo amico un enorme risarcimento.
Bonnie dice che amava Ron. Ma ora si trova lì per dire a tutti quanti che era stata ingannata, ma la difesa ribatte dicendo che le speculazioni fossero anonime, Bonnie dice che ha provato a dare l’immunità a questa persona quando lavorava in procura. La difesa controbatte, facendole notare che è stato prima che fosse licenziata per aver alterato una fedina penale, allora Tegan fa obiezione , il difensore dice che è questione di credibilità, il giudice respinge.

Bonnie dice che l’hanno licenziata perché stava cercando la verità, una cosa che dovrebbero sicuramente cercare anche loro. La difesa afferma che tutti vogliono la verità, ma Bonnie ribatte che invece loro vogliono soltanto proteggere la Governatrice . La difesa rimarca, dicendo che è così per lei, perché lui non le permette di inventare false testimonianze di come ha falsificato la fedina, Bonnie afferma che la persona di cui parla esiste, sa cos’è successo. Quindi, se vuole sentirle dire da questa persona, tutto ciò che deve fare è darla l’immunità. E se acconsente, lei le darà il suo nome.

Tegan, Bonnie e Nate si confrontano durante una pausa. Tegan sostiene che ora lo Stato deve garantire l’immunità alla Gladden, o la giuria penserà che nascondano qualcosa , poi si congratula con Bonnie. Ma Nate afferma che se la Gladden testimonierà, non sanno cosa potrebbe dire .Tegan dice che la distruggerà, ma Nate le fa notare che se non dovesse riuscirci, allora il caso è chiuso e perdono l’unica possibilità di distruggere la Governatrice . Tegan dice che prima capiscono se la Gladden ha l’immunità e poi penseranno al passo successivo. Nel frattempo Frank informa Annalise che il Procuratore Generale ha concesso l’immunità, e che testimonierà il giorno dopo. Ma che Annalise non deve preoccuparsi, perché la donna lo conosce già abbastanza bene, e ci viene mostrato il modo in cui “ educatamente” Frank ha cercato più spesso di convincere la Gladden. Annalise dice che deve fare quello che deve. A cosa si sta riferendo?

Intanto continua l’assegnazione del caso nella sua aula , è la volta di Michaela che dice che come lei stessa ha insegnato a loro il primo giorno alla facoltà di legge, lei ha trovato un altro sospetto omicida, al posto di Biancaneve. Ma Annalise le fa notare che basarsi sul primo anno di legge sia forse un po’ troppo scontato. Michaela rilancia dicendo che è scontato o forse ovvio. Si sorprende che il resto della classe non abbia pensato a questo sospettato, ma Annalise è confusa. Michaela sostiene che il padre di Biancaneve è il “Re”, Annalise chiede se fosse stato capace di incastrare sua figlia, allora Michaela sostiene di sì, allora Annalise chiede quali prove presenterebbe alla giuria. Michaela dice che i dati statistici per cui 30 mila donne nel mondo vengono uccise dai partner ogni anno. E che il Re ha abbastanza soldi e potere per far fare ai suoi tirapiedi ciò che vuole e poi farli tacere ( è un caso, ma hanno inquadrato guarda caso Maddox?) , Michaela sostiene che è grazie al potere che si può attuare un complotto.
Annalise le fa notare che sono solo prove circostanziali . Michaela sostiene che non ha importanza. Che bisogna solo convincere la giuria. E ce la gente normale che ama credere che i potenti, l’elite, per cosi dire, sia una massa di ipocriti. Che sia vero o no, la giuria crederà che il colpevole sia il marito ricco, anche solo per non sentirsi magari così insignificanti, in confronto a lui
( ogni riferimento è puramente casuale a Gabriel … )

Vediamo successivamente Michaela a casa sua che sta guardando una foto sul profilo IG ( Instagram) di Peyton Osborn , una collega dello studio che è uscita con Gabriel. Asher entra nella sua camera tornando ufficialmente con il suo alter ego “Gustav” per smuovere la tensione, ma Michaela non è nel mood giusto, allora Asher chiede cos abbia detto Gabriel, lei dice che l’ha chiamata “ipocrita” e lui è infastidito per questo. Però Michaela sostiene che forse non avrebbe tutti i torti dato che lei stessa si definisce una femminista molto tosta, ma forse ha soltanto paura di rimanere da sola. Asher le fa notare che è così perché lei è una persona, ma lei si sente una persona normale, e vorrebbe essere migliore.
Lui sostiene che vorrebbe soltanto prenderlo a pugni, ma lei dice che non riguarda lui, Asher controbatte, facendole notare che è stato cattivo con lei e ora lei sta male. Però Michaela fa notare a lui che anche loro hanno fatto un torto a lui. Lui è arrivato lì per scoprire la verità su suo padre, il padre stesso di cui loro sono responsabili di alcune cose, però Asher decide così di punto in bianco di baciarla e ovviamente lei lo respinge e li chiede di andarsene e lasciarla studiare. Ma c***o combini idiota?

Bonnie si trova al volante della sua auto ed è al telefono con Annalise, Annalise chiede alla donna di andare a cena a casa usa, ma Bonnie dice di essere troppo stanca, Annalise dice che cucinerà per lei e che vuole vederla, Bonnie la rassicura che sta bene e che non deve badare a ciò che Frank le ha detto.
Annalise dice che non l’ha chiamata a causa di Frank, anche se lui l’ha informata su quello che è successo, ovvero che lui vuole stare con lei , poi chiede a lei se è lo stesso, ma Bonnie sembra non voler rispondere e mentre si trova ferma al semaforo rosso, la donna, la stessa mandata dai Castillo, la sta seguendo in auto.
Bonnie però sembra scontrosa verso Annalise, e Annalise capisce che ce l’ha con lei, ma Bonnie sostiene di avercela con Frank . Annalise dice che vorrebbe soltanto che lei ottenga ciò che vuole davvero.
Bonnie dice di non sapere cosa vuole davvero. Allora Annalise dice di fare finta che non le abbia chiesto nulla, ma mentre Bonnie sta guidando, si rende conto che qualcosa non va alla sua auto: i freni non funzionano. Bonnie è spaventata e non riesce a frenare, Annalise è terrorizzata e cerca di capire cosa sta succedendo.

Nel frattempo Frank sta seguendo la Gladden che è per strada assieme a suo figlio, Frank indossa i guanti neri, gli stessi che usa quando deve “sbrigare” delle faccende per conto di Annalise.
Oddio, non avrebbe fatto ciò che sto immaginando io, vero? Ma viene fermato dalla telefonata di Annalise.
Annalise e Frank sono seduti nella sala d’aspetto dell’ospedale , Annalise dice a Frank che forse dovrebbero soltanto costituirsi e basta, allora Frank le fa notare che lui ha ancora più da perdere rispetto a lei. Annalise dice di no, che uccideranno tutti se continuano così. Frank dice che per lui non sarebbe un problema andare in prigione, ma soltanto dopo che avrà ucciso i responsabili , arriva la dottoressa che dice che era al pronto soccorso quando è arrivata Bonnie, Frank chiede di sapere soltanto se Bonnie sia morta o viva.

Ritorniamo nell’aula di Annalise e l’assegnazione del caso, ed è la volta di Connor. Lui dice che la sua strategia è basare il processo su un’ accusa di associazione a delinquere , allora Annalise chiede se lui non vorrebbe combattere contro un ‘ipotesi per il suo esame finale. Connor sostiene che anche se la sua cliente ha parlato male della Regina, è libertà di parola, non significa colpevolezza. Annalise li fa notare che il testimone dell’ accusa dice che è Biancaneve ad aver detto loro di ucciderla, ma Connor le fa notare che anche i bambini dell’asilo sanno che non ci si deve buttare da un ponte soltanto perché ti dicono di farlo.
Poi afferma che i Sette Nani non sono bambini, ma adulti. Hanno libero arbitrio. Hanno deciso loro di farlo, non la sua cliente. A me sembra che stiano indirettamente parlando di qualcosa che forse accadrà. O che loro faranno per conto di Annalise? Non è dato ancora saperlo.
Annalise dice che Charles Manson fu accusato di concorso in omicidio, anche se l’accusa non riusciva a dimostrare che avesse orchestrato li gli assassinii. Connor fa notare che Manson aveva già dei precedenti, ma Biancaneve invece no.
“Non dovrebbe essere punita per il crimine commesso dai Nani. Sono loro a essersi sporcati le mani. Quindi dovrebbero pagarne le conseguenze. “
Sì, si sta indubbiamente riferendo a ciò che probabilmente loro faranno e che Annalise, in questo caso, non sarà la colpevole. O magari di qualcosa che hanno già commesso? Sam? Più metaforico di così si muore.

Nel frattempo, Connor rientra dalla sua corsetta e Oliver sembra alquanto nervoso perché non li aveva detto dove sarebbe andato. Connor si scusa perché dice che ultimamente è un po’ infastidito da come lui si sta comportando , mettendo di mezzo il fatto che loro fossero delle persone fantastiche e che lo erano tre anni fa. Connor crede che lui stia compensando e Oliver chiede su cosa, Connor dice per ciò che li ha raccontato su Sam. Oli è risentito, perché di certo non è per quello che lui si sta comportando così. E ricorda il primo loro appuntamento in cui lui li chiese di hackerare qualcuno, quindi sa che non è un santo. E dice che tutti hanno un lato oscuro, ma c’è anche del buono anche in lui.
Connor dice che lo fa per nascondere le parti cattive. Allora Oliver dice che è sempre meglio non farlo. E che se lui ha tirato fuori la sua domanda d’ammissione, l’ha fatto perché è fiero di essere sposato con l’uomo che l’ha scritta. E forse crede sia ridicolo, però lui crede ancora che Connor possa essere l’eroe gay che non hanno mai avuto. Connor dice che non vuole essere l’eroe di nessuno. Vuole solo essere al sicuro, noioso e felice , allora Oliver li chiede se non si sente felice, e Connor chiede a lui se lo è.
I due si guardano e capiscono che in realtà non lo sono, non con una situazione così gravosa e che potrebbe segnare il loro futuro e il loro destino per sempre. Però, a prescindere da quello che succederà, loro resteranno nel mio cuore sempre: sono i mie bambini. E li amo tanto, anche quando fanno cazzate atroci! Ma li amo e mi mancheranno tanto. A modo loro, quei due, si sono sempre completati e compensati.

Nel frattempo la dottoressa in ospedale, sta spiegando che l’ematoma sub – periostale è ciò che ha subito Bonnie, che è una contusione ossea del cranio ma che per fortuna l’airbag ha attutito il danno , ma che dovranno tenerla sotto osservazione tutta la notte. Per controllare emorragie o trombi eventuali.
Frank chiede se starà bene, la dottoressa dice che è per questo che la vogliono tenere sotto osservazione. Bonnie è malconcia, ma ci sono Annalise e Frank al suo capezzale per sostenerla . Annalise si allontana e Frank dice a Bonnie che la ama, che lei è tutta la sua fottutissima vita … ma ha avuto una botta in testa o cosa? Perfino Annalise è riluttante sulla questione. Perché Frank era perdutamente innamorato di Laurel e ora lo è di Bonnie dal giorno alla notte? Annalise raggiunge Tegan e Nate che sono accorsi in ospedale dopo l’incidente di Bonnie, poi Annalise dice che starà bene, ma Frank è dubbioso e chiede a Nate se sia contento adesso che sia successo tutto ciò.
Frank accusa Nate che lei potrebbe morire per colpa sua Tegan è confusa, perché credeva che Bonnie non stesse rischiando nulla , Frank dice che lui, rivolgendosi a Nate, ha già avuto giustizia, ma Nate dice di no.
Allora Frank li fa notare che Miller è morto, come può essere qualcosa di poco conto. E che Bonnie ne sta soffrendo , Annalise cerca di placcare l’ira di Frank, e lui dice a Nate che lui non può permettersi di far fare del male a Bonnie, mai più. Poi Annalise lo parta via, Tegan resta sconcertata perché ha notato che le parole di Frank erano un modo per intimidirlo e avvertirlo.

Annalise e Frank sono nelle scale di servizio e Annalise chiede a Frank se sia andato dalla Gladden, ma lui dice che non è riuscito perché lei l’ha chiamato prima. Annalise dice che va bene, perché c’è un altro modo per sistemare la faccenda, Frank ipotizza di picchiare a morte Xavier o la Governatrice.
Ma piantala di essere il cane rabbioso e indemoniato Frank! Annalise dice a Frank che lui aveva ragione.
Frank è tornato dalla Gladden e sta parlando con lei , la donna dice che non può farlo, Frank le dice che non ha scelta. Allora lei sostiene che Xavier la ucciderebbe, Frank dice che lo farebbe prima lui e fa notare alla donna che si tratta di suo figlio e di suo marito, di tutti quelli che lei ama e che questo potrebbe mettere a rischio.

Riprende il mattino dopo l’udienza e Tegan sta interrogando L’ Agente Gladden e le chiede se durante l’udienza per l’omicidio di Nathaniel Lahey Senior, lei dichiarò che il sig. Lahey la pugnalò con un matita e provò ad afferrare la sua pistola , la donna risponde che è così. Tegan chiede che è per questo che il suo collega, il comandante Wagner, sparò al sig. Lahey e che quindi lei la definirebbe legittima difesa, vediamo nel frattempo entrare in tribunale Annalise. La donna risponde nuovamente di sì, allora Tegan chiede alla donna se le è stato imposto di mentire durante l’udienza, la donna guarda Frank che le fa capire che dovrà mantenere il loro accordo. Tegan riformula, chiedendo se qualcuno dei suoi superiori , o chiunque altro, ha ordinato a lei e all’agente Wagner di sparare al sig. Lahey quella notte. La donna dice che stava facendo solo il suo lavoro, ma Tegan ribatte, chiedendo se quella notte, era il suo lavoro uccidere un uomo innocente, la difesa interviene facendo obiezione, perché influenza il testimone, il giudice accoglie.

Tegan ricalca, chiedendole se le fosse stato ordinato o meno di assicurarsi che Nathaniel Senior morisse quella notte, ma la donna fa silenzio, allora Tegan la chiama per nome, Paula, indicandole Nate e dicendole che suo padre stava per ottenere l’assistenza psichiatrica che gli era stata negata tutta una vita, quando è stato colpito ed ucciso. La difesa interviene dicendo che l’avvocato sta testimoniando , ma Tegan imperterrita chiede a Paula chi le ha fatto uccidere Nathaniel Senior. Tegan suppone Miller, ma la difesa fa obiezione per nessun fondamento di buona fede. Tegan chiede alla donna di liberarsi di questo peso e fare il nome , la donna piange e dice che le dispiace, la difesa chiede che il giudice fermi l’avvocato Price perché è oltraggio. Tegan continua a chiedere di chi si tratta e lo fa senza mollare. La donna cede dopo la pressione ( lecita ) psicologica di Tegan. Devo dire che sono rimasto sbalordito dalle doti in tribunale di Tegan, a tratti mi ha ricordato la tirannia di Annalise. Accidenti Tegan! Sei veramente un leone in aula. L’avevo troppo, fin troppo sottovalutata.

La Gladden cede e dice Xavier Castillo. Ci viene mostrato cosa intendeva “ avevi ragione “ Annalise a Frank, ovvero che devono dire loro la verità, ma Frank non vuole, allora Annalise lo fa ragionare facendoli capire che è più importante far arrestare Xavier o continuare a mentire , Frank sostiene che Bonnie si farebbe di nuovo del male. Annalise dice che Bonnie è più forte ora e che devono dire la verità. E che questo è amore per Bonnie . Tornando in tribunale, Tegan chiede alla donna se Xavier Castillo ha usato qualcun altro per comunicare con lei, la donna risponde di no. Ma Tegan chiede se è vero che quella notte, il Procuratore Miller ha organizzato il trasferimento del sig. Lahey. La donna dice che Miller ha provato ad anticipare il trasferimento per fermarli. Xavier allora lo ha scoperto ed ha cambiato il piano ( ci viene mostrato che è stato Frank a costringerla a dire la verità) . La donna ammette che sono stati obbligati a farlo ma è stata una sua scelta. Che lei è stata complice nell’omicidio di un uomo innocente. E sa che non ci sono parole per esprimere il suo dispiacere, che è malvagio ciò che ha fatto. E che merita ogni punizione le vogliano dare. Nate si volta verso Annalise che sta lasciando l’aula e nota che forse c’è di mezzo il suo zampino. Intanto torniamo a casa dei ragazzi, Oliver ha una sorpresa per Asher, Connor e Michaela: dei cuccioli di cane, per farli sentire meglio: bisogna ammettere che forse tutti vorremmo un marito e amico come Oliver. E sì, forse è meglio sorridere un po’ di gioia dato che ci sarà una tempesta ben presto in arrivo nelle loro vite.

Dopo le dichiarazioni dell’ agente Gladden, il difensore di Stato incontra Tegan e Nate per ragionare su quanto è accaduto, ed essendo suo dipendente statale che ha ammesso di essere coinvolta nell’omicidio del padre, quindi è stato autorizzato a dare un risarcimento danni. Tegan chiede di quanto si tratti, l’uomo mostra la cifra alla donna e lei la mostra a Nate che sembra riluttante. L’uomo confessa che dieci milioni è la cifra più alta concessa a un querelante, in una causa di omicidio colposo.
Tegan chiede a che condizioni, l’uomo dice a contratto standard però con la prerogativa che lui, non denunci altra gente coinvolta in questo caso. Tegan chiede che ha bisogno di tempo per parlare con il suo cliente. Tegan e Nate restano da soli per confrontarsi, Tegan dice che L’FBI avrà già arrestato Xavier, ma Nate chiede della Governatrice, Tegan li fa notare che Xavier andrà contro di lei.
Nate suppone magari perché farà un accordo, perché avrà una pena minore, lui non è d’accordo allora chiede l’alternativa.
Tegan dice che si chiede un rinvio per mettere in pausa il processo e guadagnare tempo per indagare sul coinvolgimento della Governatrice . Allora Nate dice di farlo, ma Tegan li fa notare che questo darebbe possibilità alla Governatrice di falsificare le prove e farle sparire , e anche se dovesse vincere, ci saranno appelli a catena e lui sarà vecchio, prima di vedere quei soldi. Nate dice che dei soldi non li interessa, Tegan chiede allora se lui allora fosse interessato ad andare in galera. Fa un discorso ipotetico, che se lui fosse coinvolto in qualsiasi attività criminale correlata con l’omicidio di suo padre, o del Procuratore Miller. Tutto verrebbe a galla, se loro continuassero con la causa. Nate afferma che questa storia non finirà fino a quando la Birkhead non sarà morta. Ma porca troia! Ma quando la pianterai Nate con questa storia? Io capisco che vuoi giustizia per tuo padre, sono d’accordo, però stati coinvolgendo chiunque in questa tua vendetta: Annalise, Bonnie e ora Tegan. BASTA!

Nel frattempo, Bonnie ha appreso dal notiziario della dichiarazione e coinvolgimento dell’ omicidio di Nathaniel Senior da parte dell’ Agente Gladden e del suo collega sotto gli ordini di Xavier Castillo. E che ha dichiarato anche che il defunto Procuratore , Ronald Miller, abbia cercato di impedire tutto, anticipando l’ora di trasferimento del sig. Lahey e che questa testimonianza assolve il Procuratore da ogni accusa. Frank si trova lì e Bonnie chiede se siano stati lui e Annalise a fare tutto quanto, Bonnie allora chiede all’uomo di andarsene e chiedendo rinforzi dall’infermiere, viene chiesto a Frank di andare via. Ovviamente Bonnie non ha digerito bene questa notizia. E non sappiamo come gestirà questa sua rabbia interiore adesso. Sappiamo tutti che Bonnie è molto incline nell’autodistruzione più totale. O forse, questo potrebbe innescare in lei violenza verso gli altri?

Anche i ragazzi stanno guardando il notiziario che riporta che la famiglia Castillo non abbia nessun collegamento con la Governatrice Birkhead. La stessa Governatrice in diretta afferma di essere sorpresa del fatto che Xavier Castillo fosse coinvolto in questo caso, ma che come aveva già affermato dall’inizio, è convinta che ci fosse Emmett Crawford al centro di questa cospirazione per uccidere Nathaniel Senior. E che i fatti di oggi non cambiano il suo pensiero, essendo che in quanto capo della C & G, Crawford aveva dei legami sia personali che legali con la famiglia Castillo .Vediamo Robert che sta guardando anche lui il notiziario e la diretta della Governatrice e poi chiama Annalise ma risponde la sua segreteria telefonica e dice che lei aveva detto che non avrebbero vinto, però lui crede che ci sia di mezzo lei, e quindi si congratula. Io non mi fido di lui, proprio non ci riesco. E se fosse complice della Governatrice o i Castillo?

Annalise sta guardando in diretta le dichiarazioni della Governatrice che sostiene che tutto il suo supporto vada verso Nate Lahey e che il suo insistere in un suo coinvolgimento è ed è sempre stato di pura invenzione. E che quindi dichiara assoluzione totale. E si aspetta una dichiarazione dall’ FBI e che renda ufficiale la cosa quanto prima. Sono passati tre giorni dopo, e al caso che Annalise deve affidare ai suoi studenti, Annalise sostiene che Biancaneve sia colpevole nonostante tutte le loro difese, e se lei fosse nella giuria, non esiterebbe a condannare Biancaneve. Lei non dice che boccerà tutti, però nessuno merita l’assegno. Lei dice che lo terrà per sé, allora Michaela le fa notare che non era nelle opzioni . E lei sostiene che non avrebbe mai pensato di essere l’unica a trovare il colpo di scena. E che è meravigliata che dopo tutti questi anni, loro non possano credere che lei abbia un asso nella manica per l’esame finale. Poi chiede a loro cosa c’è che a loro è sfuggito. Lei da un indizio è mostra la Regina, ma Michaela chiede se la Regina ,non si sia uccisa e che non c’è nessuna prova, Annalise controbatte, dicendo di non aver mai detto che si fosse uccisa.

Gabriel fa notare che lei è la vittima ed è morta, Annalise chiede se sia o meno così. Allora Asher ha l’illuminazione dal cielo e dice che non c’è nessun corpo , Annalise chiede che lui si spieghi meglio.
Asher dice che il caso spiega che i Sette Nani hanno spinto dalla scogliera la Regina, ma nessuno ha mai trovato il corpo, allora Annalise chiede cosa significhi tutto ciò, Asher sostiene che ha inscenato la sua morte e incastrato Biancaneve. Annalise afferma che la sua difesa è la miglior e che lui ha vinto il suo assegno. Annalise scrive alla lavagna “ morte inscenata” ed ecco che ci viene mostrato nuovamente l’attizzatoio in ferro dissanguato e sangue ovunque e una bara con la foto di Annalise al suo funerale.

Ci mostrano Annalise nella sua casa che è sconvolta e chiama Soluzioni VIP, dall’altra parte le viene chiesto se intende avviare il procedimento, la donna risponde di sì, la voce le dice di cancellare tutto dal suo hard disk e Annalise lo fa. Poi prendere tutti i suoi soldi, la chiave elettronica e il passaporto e ci viene mostrato l’attizzatoio ( non dissanguato ) per terra, e dei cocci rotti per ricreare una scena “di una presunta violenza ”. Annalise prende i soldi e la voce le dice di metterli nella valigia e di tenerli vicini e nella valigia vediamo anche una pistola. Poi l’operatore le dice di usare le scale posteriori ed uscire dall’edificio e ci sarà un’ auto ad aspettarla. Le viene chiesto di entrare in auto. L’autista la porterà in un luogo prestabilito e una volta arrivata, la richiameranno con ulteriori istruzioni. OKAY … io sono abbastanza sconvolto, devo essere estremamente sincero, ma parto subito con le mie domande e qualche teoria.

– Dunque, a morire chi sarà allora? ( esclusa parentesi Annalise, ci arriviamo dopo) secondo voi chi farà una brutta, bruttissima fine? Queste sono le mie teorie :

– Asher non ammazzerà Gabriel secondo me, ma come ho già ribadito durante l’analisi dell’ episodio, secondo me sarà Michaela ad ammazzarlo, se sarà poi effettivamente così.

– Michaela avrà una delle tante discussioni in cui Gabriel la sminuisce come persona e donna, allora Michaela, in un raptus di follia, farà fuori Gabriel secondo me, è più plausibile come cosa.

– Essendo che Asher prova dei sentimenti e istinto di protezione verso di lei, allora deciderà di proteggere la sua amata e magari si prenderà lui le colpe, anche se non mi spiego il fatto che non verrà portato in centrale per essere interrogato ( come abbiamo visto che succederà a Connor e Michaela)
Però ho la sensazione che forse sarà così, o magari è il contrario. Non lo so.

– La seconda persona che morirà sarà forse la Governatrice Birkhead ?

– Forse sarà Nate a farla fuori come ha esplicitamente affermato che non avrà giustizia fino a quando non la vedrà sotto terra?

– Quando Tegan dice che il suo cliente, nei flash forward precedenti, potrebbe essere coinvolto nell’ omicidio o un crimine, io credo si riferisca proprio a Nate. Anche perché, in questo episodio, lei fa notare a Nate che se dovesse essere “ipoteticamente” coinvolto in qualche attività criminale e che avesse una correlazione con il caso di suo padre o di Miller, tutto verrebbe a galla.

– Quindi, secondo me, potrebbe essere che Nate faccia fuori la Governatrice . Però non lo so, non mi convinceva la possibile scena del crimine … ovvero dove abitano Asher e Gabriel, e se Tegan diventasse l’avvocato di uno dei due? E non di Nate? Voglio capire meglio questa cosa, devono darci più indizi. Ma credo che il fatto che lei sia l’avvocato di lui, non voglia effettivamente dire o dimostrare qualcosa

– L’informatore dell’FBI che morirà chi sarà? Nate, Oliver, Asher o la Birkhead ?Non ho ancora l’idee chiare su questa situazione. Ma è qualcuno di loro tre, o forse, come avevo ipotizzato l’altra volta, è qualcuno di cui nessuno potrebbe mai sospettare?

– Siamo davvero sicuri che la Birkhead non sia effettivamente coinvolta nella morte di Nathaniel Senior?
E’ una stronza patentata ed è disposta a fare di tutto pur di coprire le sue malefatte e i suoi sporchi segreti. E sono convinto che sia lei la mandante per la morte di Senior e non i Castillo. Certo i Castillo ci sono dentro fino alla merda, ma è lei che muove i fili. Sperò che faccia una fine orrenda quella donna. Me lo auguro

– Ma veniamo alla teoria più succosa dell’intero episodio, ovvero “ Biancaneve e i Sette Nani e la Regina” . Okay, sembra un po’ imbarazzante tutto ciò, però magari alla fine ha senso. Quindi, metaforicamente parlando e non, La Regina era Annalise? Io avevo capito il contrario per tutta la durata dell’episodio, ovvero che Annalise fosse Biancaneve, mentre la Regina la Birkhead e i Sette Nani i K5 Bonnie e Frank , invece sono i tirapiedi della Birkhead suppongo. Annalise è la Regina ed è lei che sta attuando questo piano diabolico contro Biancaneve , ovvero la Governatrice Birkhead.
E’ un piano machiavellico e diabolico, bisogna ammetterlo. Ho esultato quando ho visto cosa combinerà quella stronza della Regina, ovvero Annalise. Perché io ho sempre sospettato che fosse una farsa , una messa in scena la sua morte. Però mi è sorto un dubbio dopo aver concluso l’episodio.

– E se in realtà Annalise morisse ugualmente ? Insomma, okay, ci hanno mostrato che attuerà un piano per inscenare la sua morte, etc … Ma se qualcosa andasse storto invece? Ricordiamoci che comunque c’è la spia che è stata mandata dai Castillo per spiare ogni mossa di Annalise, e se fosse lei l’autista che porterà Annalise a destinazione? O magari, potrebbe anche essere Robert a tradirla? Io non mi fido di lui, sinceramente. E credo che abbia un coinvolgimento con i Castillo o la Birkhead .O magari ammettiamo anche che lei non muoia, ma cosa succederà? Annalise ha messo una pistola nella valigia, magari si difenderà da qualche pericolo? Io non sono sicuro che in quell’auto ci sia l’autista della Soluzioni VIP. Succederà dell’altro ragazzi, ne sono certo. Anche perché, è insolito che ci hanno già mostrato e anticipato quello che farà Annalise … non è prettamente da HTGAWM. Sicuramente ci sarà il colpo di scena! E se ci fosse dietro tutto quanto quella stronza psicopatica di Laurel Castillo? Perché io non me la sono mai dimenticata a Laurel. E sto aspettando che faccia la sua apparizione.

Detto ciò, devo ammettere che ormai le cose si stanno facendo interessanti, è stato un episodio più convincente e che mi ha fatto rimanere attento e concentrato per tutta la sua durata. Ci stiamo preparando a qualcosa miei cari, è sarà qualcosa di davvero diabolico e sconvolgente.
Qualcosa che forse neanche la Regina Grimilde sarebbe capace di attuare e portare a termine.

Ci diamo appuntamento al midseason Finale della prossima settimana miei cari Keating.

–  Domenico Di Pinto 

Precedente The Crown | God Save the Queen | Netflix Successivo The Good Doctor - 3x09 - Incomplete - Promo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.