Game of Thrones – L’identità del Re della Notte rimane un mistero?

ATTENZIONE: SPOILER

Il Trono di Spade ha mandato in onda l’episodio che i fan hanno anticipato sin dall’inizio della serie: la battaglia tra Winterfell (ed i loro numerosi alleati) e l’esercito dei morti del Night King, The White Walkers. La battaglia si è conclusa in modo inaspettato: è stata Arya Stark ha dare il colpo fatale che ha ucciso il Re della Notte e con esso anche il suo esercito. Così finisce la grande trama trionfale di Game of Thrones sulla battaglia tra i vivi e i morti, ma c’è ancora una battaglia finale da combattere, ossia quella tra il Nord e Cersei Lannister nel Sud.

 

Un buon numero di fan di Game of Thrones si è sentito tradito sul ruolo del Night King e sull’importanza della sua identità, in quanto sembra non essere stata svelata del tutto. Tuttavia, GOT ha già spiegato tutto ciò che deve essere detto sull’origine del Night King, ma probabilmente il pubblico lo ha dimenticato.

 

Nell’episodio 5 (The Door) della sesta stagione, dove il povero Hodor incontra una macabra fine e dove apprendiamo il tragico retroscena al suo discorso monosillabico (“Hold the door” = “Hodor”), ciò che porta i White Walkers su Hodor, Bran e Meera Reed è proprio Bran che sta esplorando il suo nuovo potere e il suo ruolo di Three-eyed Raven andando indietro nel tempo per conoscere proprio l’origine del Re della Notte.

In conclusione, il Re era uno dei First Man (gli abitanti umani originali del Westeros) catturati dai Bambini della Foresta. Uno di questi mistici personaggi (Leaf, la ragazzina che porta Bran dal Corvo) conficcò un pugnale “dragonglass” nel petto dell’uomo trasformandolo nel Re della Notte.

A quale scopo?

Dunque, la vera “svolta” sull’origine del Re della Notte è che i White Walkers sono stati creati dai Children of the Forest, per essere la loro arma contro l’umanità! Ma i White Walkers si rivoltarono contro i Bambini e portarono la Lunga Notte che costrinse gli stessi ad unirsi all’umanità nella grande “War for Dawn”. Dopo aver perso quella guerra, The Night King e il suo esercito si nascosero nella “Terra dell’inverno perenne”, aspettando il tempo giusto per contrattaccare.

La serie di Game of Thrones racconta il momento del ritorno dell’esercito dei non-morti, per vendicarsi della sconfitta subita anni orsono e per distruggere il genere umano.

Pertanto, questa è la storia dell’origine del Re della Notte, ma a quanto pare il suo significato è andato perso nel corso delle puntate. Evidentemente, il Night King ha così tanti fan che ci si aspettava qualche contenuto in più o qualche mistero in più da svelare.

Funziona sempre per i cattivi e i mostri in genere!

 

Cosa ne pensate? Siete soddisfatti sulla fine del Re della Notte o anche voi vi aspettavate qualche contenuto in più?

 

FONTE: COMICBOOK

Precedente Game of Thrones - Facciamo la conta delle morti nell'episodio 8x03 Successivo Westworld - Vincent Cassell si aggiunge alla terza stagione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.