Crea sito

Better Call Saul Recensione Episodio 3×04

Puntata quasi interamente dedicata all’approfondimento del personaggio di Gus Fring e ai suoi trascorsi con Hector Salamanca e Don Eladio, una nuova guest star che riprende vita da Breaking Bad. Nella scorsa puntata, tra le terre desolate e sabbiose del Nex Mexico, avevamo quasi l’impressione che Gus avesse interesse nel tenere in vita Salamanca.. Oggi, quasi come guardando dal mirino di una reflex, si mette a fuoco la rivalità tra i due signori del cartello, l’arcigna arroganza di Hector e il forte risentimento di Fring…tanto forte da fargli pensare che la morte sarebbe un regalo troppo generoso. In un attimo ci vengono mille ipotesi di come Salamanca finirà sulla sedia a rotelle, sicuramente per mano indiretta di Gus. Se penso a quanto le loro vite resteranno comunque legate e a quanto questo odio profondo tra i due sarà un liet motiv sia in BCS che in BB, non posso far altro che applaudire Vince Gilligan per la sua mestria nel non trascurare alcun dettaglio, nell’andare a fondo in ogni personaggio. Better Call Saul ci permette di conoscere ancora meglio tutti i personaggi che abbiamo amato in Breaking Bad e quelli nuovi..Gilligan ce li racconta e descrive a volte anche senza l’uso di parole, affidandosi alle immagini che sono usate sempre con destrezza.

L’odio condiviso contro Salamanca è il collante che porta Mike a lavorare insieme a Gus Fring.

Tornando alla storyline di Jimmy non posso far a meno di notare un cambio di registro nel personaggio di Kim; fin’ora è sempre stata molto rigida sui comportamenti ai limiti della legge di Jimmy. Ora, satura della meschinità di Chuck, anche lei si piega all’uso di stratagemmi pur di aiutare Jimmy. Ed anche qui entra in campo Mike che, spacciandosi per un falegname che ripara porte, entra in casa di Chuck per fotografare il suo strambo modo di vivere e prendere un foglio (chissà cosa ci sarà scritto) dalla sua rubrica.

Mi ha sconcertato la scena della mediazione giudiziaria dove Jimmy, oltre ad ammettere le sue colpe, viene umiliato sia da Chuck che dal giudice che lo costringe a chiedere scusa. Il discorso che lui fa ovviamente è volto al contrario a far sentire Chuck come un cattivo fratello…ma sinceramente dubito ci sia un anima in quell’uomo. Kim e Jimmy ci lasciano con un “Bingo!” che ci fa sperare che abbiano una strategia contro Howard e Chuck che sfrutti sia la fotografie sia la copia dell’audiocassetta.

Non vedo l’ora sia martedì per saperne qualcosa in più..e voi? 🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.