Crea sito

American Crime Story: Versace – 2×02 – Manhunt – Promo

Trama (spoiler)

1994: Gianni Versace ha una malattia del sangue e si reca con il compagno Antonio all’ospedale di Miami, dove ha modo di parlare con una dottoressa alla quale racconta la morte prematura della sua sorella maggiore, nata prima di Donatella, Tina Versace. Donatella è infastidita dall’atteggiamento di Antonio nei confronti di Gianni, a cui sembra non tenere e ad amarlo in maniera adeguata, a causa dell’abitudine di Antonio di avere rapporti sessuali con altri uomini.

Miami, 16 luglio 1997. Tante persone si recano davanti alla villa dove Gianni è stato ucciso il giorno precedente. Donatella ha modo di vedere il corpo di suo fratello sulla bara, a cui dà l’ultimo saluto, prima che venga cremato. Donatella e Santo partono così con le ceneri per portarle in Italia.

6 luglio 1997. Andrew Cunanan provvede a cambiare la targa dell’auto rubata alla sua quarta e penultima vittima, avendo sulla coscienza già quattro omicidi. Decide così di portare a compimento la sua opera uccidendo Gianni Versace. Nel frattempo, quasi nessuno è a conoscenza che il ragazzo è ricercato dall’FBI, poiché i volantini con l’immagine di Cunanan non sono stati distribuiti ancora e i detective non sembrano prendere decisioni esaurienti per la ricerca dell’uomo. Andrew va ad abitare temporaneamente in un motel a Miami Beach dove conosce Ronnie, un malato di AIDS e dipendente da droghe. Cunanan decide di fargli avere dei soldi prostituendosi con uomo anziani, dai quali si fa dare i soldi solo per torturarli in realtà.

Dopo un primo tentativo di provare ad uccidere Versace, non trovandolo in casa, Andrew si reca in un locale gay, di solito frequentato da Versace e D’Amico, non riuscendo a trovarlo nemmeno lì.

Nel frattempo, Antonio propone a Gianni l’idea di sposarsi per poter creare una vera famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.