A Discovery of Witches: 1×03 – Recensione

Per Diana e l’amica Gillian è arrivato il momento di chiarire il loro rapporto che sembra non avere più alcuna chance. Questo spinge la strega ad avvicinarsi nuovamente a Matthew. I due trascorrono una giornata insieme raccontandosi il proprio passato. Scopriamo, infatti, che il vampiro di origine francese è nato umano nel 500 e che è stato trasformato nel 537. Conservando, così, la sua giovinezza.

Dal fronte dei demoni, una giovane coppia si sta attivando per fare in modo che anche questa specie possa riunirsi per risolvere il crescente problema dei suicidi. La ragazza, in particolare, sembra avere una connessione con Diana.

La difficile situazione dei vampiri, invece, è oggetto di studio del laboratorio di Matthew, il quale insieme al fratello, Marcus, e a Miriam, sta studiando il sangue delle creature. Analizzare un campione di Diana potrebbe segnare una svolta fondamentale. Una cena in cambio di un prelievo, farà sì che i due protagonisti siano sempre più uniti.

Poco prima dell’atteso momento, Peter Knox torna a trovare Diana. Ma non è l’unico ad essere preoccupato della relazione tra il vampiro e la strega. Mille anni fa la Congregazione stabilì che non dovesse esserci alcun tipo di legame tra specie diverse.Dunque, i due protagonisti stanno attirando l’attenzione di numerosi nemici e potrebbero scatenare una vera e propria guerra.

Diana e Matthew

La cena sarà un crescendo di emozioni e rivelazioni. Matthew tenta in tutti modi di impedire che la situazione gli sfugga di mano, ma la passione è irrefrenabile.

Peter Know e altre streghe accerchiano Diana.

Il giorno dopo, Diana riceve le foto della morte dei suoi genitori. Fortemente turbata, tenta di recuperare il manoscritto scomparso, ma Knox e le altre streghe la circonderanno per ottenere il libro. Sentendosi in pericolo, la strega evocherà il cosiddetto ”vento delle streghe”. Travolta e sopraffatta dal suo stesso potere, sarà l’arrivo di Matthew a calmare l’irrefrenabile forza sprigionata dalla paura.

L’episodio si conclude con il primo bacio tra i due e con la decisione di rifugiarsi quanto più lontano è possibile da Oxford e dalle altre creature. Qualcosa mi dice che non hanno nessuna intenzione di rispettare le regole.

Osservazioni:

  • Matthew sospetta che la magia di Diana si attivi quando lei ne ha bisogno e che potrebbe essere questo il motivo per il quale ha trovato l’Ashmole 782. Potrebbe, però, esserci un legame ancora più profondo tra il manoscritto e la strega;
  • Personaggi secondari: le zie di Diana sono molto preoccupate per la nipote e per l’improvviso avvicinamento del vampiro. Matthew potrebbe essere la figura misteriosa che, sin dalla tenera età della strega, la perseguiva;
  • Altre forze cominciano ad attivarsi dopo che si è sparsa la voce della relazione tra Diana e Matthew.

Commenti:

Nonostante la storia sia sempre più interessante, l’alchimia tra i due protagonisti gioca un ruolo fondamentale nell’attirare lo spettatore. Finalmente, in questo episodio, abbiamo potuto vedere di cosa è capace il potere di Diana. E probabilmente la combinazione manoscritto-strega potrebbe essere la chiave di tutto.

 

Precedente Station 19 - Sottotitoli 2x03 - Home to hold onto Successivo A Discovery of Witches: 1x04 - Recensione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.